Home Cronaca Contagi, vaccini e ristori

Contagi, vaccini e ristori

La Sicilia ancora prima in Italia per numero di contagi giornalieri. L’intervento di Razza sulla campagna vaccinale. Ristori per le imprese floro-vivaistiche.

Sono 144 i nuovi positivi al covid in Sicilia, su 14.127 tamponi processati, con una incidenza all’1%. La regione è prima in Italia per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 4, per un totale di 5.985. Il numero degli attuali positivi è di 3.478, con una diminuzione di 100 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 240. Negli ospedali i ricoverati sono 155, 2 in meno, e quelli nelle terapie intensive sono 18, 1 in più. Ecco la distribuzione dei nuovi casi tra le province: Caltanissetta 46, Catania 22, Trapani 21, Agrigento 16, Palermo 13, Ragusa 9, Messina 9, Siracusa 6, Enna 2. Nel frattempo, l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, è intervenuto nel merito della campagna vaccinale, evidenziandone meriti e pecche, e ha affermato: “Negli ultimi giorni abbiamo superato le quattro milioni di dosi singole, e siamo la quinta regione per numero di immunizzazioni su tutto il territorio nazionale, ma c’è una fascia generazionale, purtroppo, che è al rallentatore. E’ quella dei 60enni, dei 50enni e dei 40enni: allora abbiamo il dovere di chiedere a tutti uno sforzo in più perchè, come si è dimostrato in ogni parte del mondo, una vaccinazione capillare serve a tenere bassa la curva delle ospedalizzazioni e molto bassa la mortalità. A breve il presidente della Regione, Nello Musumeci, certamente adotterà un provvedimento con caratteri innovativi, e io penso che dovremo chiedere uno sforzo in più anche a tanti datori di lavoro, soprattutto nei servizi essenziali, perchè chiunque per lavoro durante l’estate ha contatto con i cittadini deve necessariamente dare forza ad una vaccinazione quanto più possibile completa” – conclude l’assessore. E in tema di ristori alle attività commerciali danneggiate dalla pandemia, sarà avviata domani, giovedì 8 luglio, l’iniziativa Bonus Sicilia Fiorai, una misura di sostegno rivolta alle imprese di commercio di piante e fiori e che interessa un bacino di circa 700 aziende nell’isola. Si tratta di un contributo a fondo perduto per sostenere le imprese nel settore di fiori e piante colpite dall’emergenza sanitaria, per un ammontare di 5 milioni di euro destinati alla copertura delle perdite affrontate dal comparto floro-vivaistico. A beneficiarne saranno le piccole e medie imprese con sede in Sicilia, con meno di 250 addetti e un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro. I contributi sono finalizzati a dare liquidità alle imprese fino ad un massimo di 3.500 euro per ciascuna richiedente.

Most Popular

Covid, Cammarata e San Giovanni Gemini zone rosse

Aumentano le zone rosse in Sicilia: ce ne sono due nuove. Disposta anche una proroga e una revoca. È quanto contenuto in un'ordinanza del...

Covid: in Sicilia 484 nuovi positivi, 2 vittime

Sono 484 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 15.413 tamponi processati nell'isola. L'incidenza scende al...

Lampedusa, ad Isola dei conigli 1100 persone al giorno

La Regione Siciliana ha stabilito che nella spiaggia dell'Isola dei conigli, nella Riserva naturale di Lampedusa, gli ingressi saranno solo su prenotazione, con un...

Fratelli d’Italia con il candidato sindaco di Porto Empedocle, Rino Lattuca

Il direttivo provinciale di Fratelli d’Italia di Agrigento, capitanato dal commissario provinciale, Calogero Pisano, ha incontrato il candidato sindaco di Porto Empedocle, Rino Lattuca....

Recent Comments