Home Cronaca Open Days e vaccinazione di prossimità

Open Days e vaccinazione di prossimità

In Sicilia gli Open Days per i vaccini senza prenotazione dai 12 anni in su prorogati fino al 20 luglio. Da oggi fino all’1 settembre in corso la campagna vaccinale di prossimità.

Sono 109 i nuovi positivi al covid in Sicilia, su 10.891 tamponi processati, con una incidenza dell’1%. La regione è seconda per contagi giornalieri in Italia dietro la Campania. Le vittime sono state 2, per un totale di 5.987. Il numero degli attuali positivi è di 3.357, con una diminuzione di 121 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 228. Negli ospedali i ricoverati sono 148, 7 in meno, e quelli nelle terapie intensive sono 19, 1 in più. Ecco la distribuzione dei nuovi positivi tra le province: Palermo 24, Caltanissetta 23, Enna 21, Catania 16, Siracusa 10, Trapani 7, Agrigento 7, Messina 1, Ragusa 0. Nel frattempo l’assessorato regionale alla Salute ha deciso che proseguiranno fino al prossimo 20 luglio gli ‘Open days’ organizzati dalla Regione per promuovere al massimo la campagna vaccinale nell’Isola. Tutta la popolazione, dai 12 anni compiuti in su, potrà ricevere la somministrazione senza prenotazione in tutti i punti vaccinali delle province siciliane, con dosi Pfizer e Moderna. L’iniziativa, già avviata lo scorso fine settimana, ha fatto registrare quasi 5mila prime dosi giornaliere inoculate in più rispetto alle precedenti prenotazioni. L’obiettivo è immunizzare quanti più cittadini possibile, in funzione anche delle varianti virali rilevate nell’isola. Ed ancora in tema di vaccini, il presidente della Regione, Nello Musumeci, con propria ordinanza, ha avviato da oggi e fino all’1 settembre la “campagna vaccinale di prossimità”. I datori di lavoro, comprese le Aziende sanitarie, procedono ad una ricognizione del personale non ancora vaccinato. E poi vi è la possibilità di ricevere il siero nei luoghi turistici, della movida o sul posto di lavoro, e il potenziamento dei punti vaccinali comunali con la riassegnazione del personale in servizio. Si intende così raggiungere al più presto la quota dell’80% di vaccinati stabilita a livello nazionale. E Musumeci commenta: “Siamo impegnati senza sosta perché l’obiettivo della ‘immunità di gregge’ sia raggiunto. Alcuni dei provvedimenti che ho appena disposto sono innovativi, a livello nazionale, perché riteniamo di dover maggiormente coinvolgere gli operatori turistici, che finalmente hanno ripreso a lavorare a pieno ritmo, affinchè proprio nei luoghi di vacanza ci si possa vaccinare, anche realizzando drive-in i cui costi saranno sostenuti dal Sistema sanitario regionale”.

Most Popular

ConfIndustria si appella alla Regione

Da nove mesi le imprese siciliane attendono dalla Regione i pagamenti per lavori e forniture. L’appello del presidente di ConfIndustria, Alessandro Albanese. Il presidente dell’Ance,...

Cartucce intimidatorie per cantiere edile a Licata

A Licata, in periferia, innanzi all’ingresso di un cantiere edile in corso per la costruzione di alcune villette private, è stata rinvenuta da un...

La pandemia covid nell’Agrigentino, i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nella provincia agrigentina e i dati in dettaglio diffusi dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono 119 i nuovi positivi in provincia, e 10...

Mani Libere: “Sia sospeso il pagamento della tassa di soggiorno e stazionamento”

Il Movimento Mani Libere di Agrigento lancia un appello affinchè sia subito sospeso il pagamento della tassa di soggiorno e di stazionamento ad Agrigento....

Recent Comments