Home Politica Ars, tra sanatorie e legge “Edilizia”

Ars, tra sanatorie e legge “Edilizia”

L’Assemblea Regionale approva il disegno di legge sull’Edilizia e l’articolo 20 sulla mini-sanatoria, e boccia la sanatoria sulla fascia costiera. Dettagli e reazioni.

All’Assemblea Regionale Siciliana è stato bocciato un emendamento per una sanatoria edilizia, ed è stato invece approvato un altro disegno di legge con un altro tipo di sanatoria. Più nel dettaglio, con 24 voti contrari e 22 a favore, e quindi per soli due voti, non è stato accolto l’emendamento, presentato dal deputato di “Diventerà Bellissima”, Giorgio Assenza, per la sanatoria degli immobili abusivi costruiti entro i 150 metri dalla costa, e che non hanno beneficiato della sanatoria nazionale del 1985. Contro tale emendamento si è espresso il governo Musumeci, nonostante il deputato Assenza sia del movimento “Diventerà Bellissima” fondato dallo stesso Musumeci e che sostiene la maggioranza di governo. E il presidente di Sala d’Ercole, Gianfranco Miccichè, a favore della sanatoria, così ha commentato la bocciatura: “Si tratta di sanare una questione che riguarda circa 400mila persone. Non si sarebbe aperta alcuna nuova maglia ma si sarebbe chiuso un capitolo contraddittorio. Credo che non abbiamo fatto un buon sevizio. Bisogna trovare una soluzione sul tema di questa sanatoria anche in accordo con lo Stato” – conclude. E poi, ancora a scrutinio segreto, con 23 voti a favore e 22 contrari, e quindi per un solo voto, è stato approvato il disegno di legge stralcio in cui è stato inserito, separandolo dal disegno di legge sull’Edilizia, il famigerato articolo 20 sulla mini-sanatoria delle costruzioni abusive ricadenti nelle aree di interesse paesaggistico dove è stato imposto un vincolo di non edificabilità relativa e non assoluta. Lo stesso articolo 20 è stato distaccato dal disegno di legge sull’Edilizia nel timore che una eventuale impugnativa da parte del Consiglio dei ministri avrebbe poi pregiudicato il corso del testo sull’Edilizia che, nel frattempo, è stato approvato con 27 voti a favore, nessuno contrario, e 16 astenuti. Ecco alcune reazioni all’ok alla mini-sanatoria. Il Movimento 5 Stelle, con Trizzino: “Passa per un solo voto la sanatoria scandalo contenuta nell’articolo 20. Il governo Musumeci si conferma il nemico numero uno dell’ambiente. Ci rivolgeremo a Roma per fare impugnare la norma approvata”. Poi, il Partito Democratico, con Barbagallo, sulla bocciatura della sanatoria entro i 150 metri dalla costa: “Con il voto segreto, tanto disprezzato da Musumeci e però richiesto dalla sua maggioranza, viene bocciato l’articolo che prevedeva una vergognosa sanatoria per gli immobili costruiti entro 150 metri dalla costa. Si tratta di una norma controversa a cui, a parole, il governo si è dichiarato contrario, e che per fortuna l’Aula ha bocciato”. Poi, “Diventerà Bellissima”, con Giusi Savarino, sull’approvazione del disegno di legge sull’Edilizia: “La Sicilia si dota di regole aggiornate per semplificare l’iter burocratico e le procedure autorizzative nel settore edilizio. Si tratta di un ulteriore passo verso una reale modernizzazione della Sicilia, mettendo finalmente ordine su una materia cruciale per tutti i cittadini siciliani”. E infine, l’Udc con Eleonora Lo Curto: “La nuova legge sull’Edilizia semplifica le procedure e dà stimoli per una vera ripresa del comparto, rendendo compatibili le norme nazionali con quelle regionali. Abbiamo fatto un buon lavoro tenendo conto anche delle sentenze della Corte Costituzionale in materia di sanatoria”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Seconda dose di vaccino oggi per il Presidente della Regione Musumeci

Seconda dose di vaccino per il presidente della Regione Nello Musumeci. Intorno alle 10 si è recato all'hub La Rena di Catania e dopo...

Dal pomeriggio di oggi cessano le zone rosse in Sicilia

A fronte degli intervenuti nuovi parametri di valutazione, con propria ordinanza, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha disposto la conclusione delle 'zone...

Incendio a Favara, paura e panico

Al mattino di oggi paura e panico a Favara, in via Giacomo Dei Medici, dove è divampato un violento incendio al primo piano abitato...

Referendum Eutanasia legale, Marco Cappato ad Agrigento

Ad Agrigento, a San Leone, al piazzale Giglia, in occasione dell’allestimento di un tavolo per la raccolta delle firme a sostegno del referendum per...

Recent Comments