Home Cronaca Zona bianca, contagi e vaccini

Zona bianca, contagi e vaccini

Incidenza dei positivi al 3,2%. La Sicilia confermata in bianco ma i dati non sono confortanti, soprattutto per i vaccini. Zone rosse a Cammarata e San Giovanni Gemini. Poi la revoca nel pomeriggio di oggi.

Sono 484 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 15.413 tamponi processati. L’incidenza è al 3,2%. La regione è quarta per nuovi contagi giornalieri in Italia dopo Lazio, Lombardia e Veneto. Gli attuali positivi sono 6.903, con un aumento di 300 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 182. Le vittime sono state 2, per un totale di 6.023 decessi. I ricoverati ordinari sono 193, 13 in più, e quelli in terapia intensiva sono 21, 1 in meno. Ecco la distribuzione dei nuovi casi tra le province: Caltanissetta 101, Agrigento 98, Palermo 78, Catania 70, Trapani 51, Siracusa 36, Enna 21, Ragusa 17, Messina 12. Nel frattempo la Sicilia è stata confermata zona bianca, anche grazie alle nuove regole secondo cui è l’indice di ospedalizzazione, e non più l’indice dei contagi, a determinare il colore delle regioni. La Sicilia, che ha 64,9 contagi su 100 mila abitanti, è tra le quattro regioni d’Italia che nel periodo tra il 16 e il 22 luglio hanno superato la soglia dei 50 casi per 100mila abitanti, e che quindi, se non fosse stato previsto l’aggiornamento dei parametri nel nuovo decreto, sarebbero finite in zona gialla dalla prossima settimana. Dunque, in base all’indice di ospedalizzazione, in Sicilia sono attualmente al 5,2% i ricoveri ordinari, e in terapia intensiva sono il 3,3%. Anche la situazione dei vaccini non brilla. La regione è in coda alla classifica dei vaccinati. Secondo la fondazione Gimbe la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 44,4%, a cui aggiungere un ulteriore 11% solo con prima dose. I siciliani over 80 che hanno completato il ciclo sono il 79,1%, e il 4,2% solo con prima dose. I 70-79 anni con ciclo completo sono il 72,6%, e solo con prima dose l’8,3%. I 60-69 anni che hanno completato il ciclo vaccinale sono il 64,2%, e solo con prima dose sono l’11,2%. Sotto i 60 anni la popolazione che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 21%, a fronte della media in Italia che è al 12%. E ciò rende la Sicilia prima per non vaccinati. E ancora nel frattempo aumentano le zone rosse: ce ne sono due nuove. Il presidente Musumeci, con propria ordinanza, ha disposto il lockdown a Cammarata e a San Giovanni Gemini, in provincia di Agrigento. Il provvedimento è stato adottato d’intesa con i sindaci interessati e sulla base delle relazioni dell’Azienda sanitaria. Le restrizioni saranno in vigore da domani, domenica 25 luglio, fino al 29 luglio. E fino al 29 è stata prorogata la zona rossa a Gela, in provincia di Caltanissetta. E’ stata invece revocata, con effetto immediato, la zona rossa a Piazza Armerina, nell’Ennese.

E a fronte degli intervenuti nuovi parametri di valutazione, con propria ordinanza, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha disposto la conclusione delle ‘zone rosse’ in Sicilia nei Comuni di Caltabellotta, Cammarata, Favara, Gela, Mazzarino, Riesi e San Giovanni Gemini. L’ordinanza, emanata sulla base delle relazioni dei dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali di Agrigento e Caltanissetta, ha efficacia dalla sua pubblicazione sul sito istituzionale, prevista per il pomeriggio di oggi.

Most Popular

Cga: ok a ricorso Rino Cirami. Ancora condannato Comune Terme Vigliatore

Nel 2014, il dott. Melchiorre Cirami, magistrato in quiescenza ed ex senatore della Repubblica, già nominato presidente e poi commissario straordinario con funzioni di...

Sentenza “Trattativa”, l’intervento di Cafiero De Raho

Il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, è intervenuto a seguito della sentenza d’Appello emessa a Palermo al processo sulla presunta “trattativa” Stato-mafia,...

Docente no-vax positivo al Covid a Sciacca, otto classi a casa

A Sciacca coinvolge 8 classi dell’istituto comprensivo “Mariano Rossi” l’accertata positività di un docente di Religione, dichiaratamente no-vax, come rivelano i post pubblicati sulla...

Incidente sul lavoro, morto un allevatore di Canicattì

A Messina, in ospedale, è morto Giuseppe Canicattì, 48 anni, di Canicattì, allevatore. Lui è stato ricoverato in coma da quasi due settimane dopo...

Recent Comments