Home Politica “Che non si lavori a dividere”

“Che non si lavori a dividere”

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, in corsa per la riconferma, lancia un appello alla coalizione di centrodestra contro eventuali iniziative divisive.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha appena lanciato sul tavolo politico della coalizione del centrodestra alla Regione Siciliana la candidatura di un presidente della Regione leghista. Per tale ragione, probabilmente, si comprende adesso perché la Lega in Sicilia non ha partecipato alle riunioni della maggioranza all’Assemblea che si sono svolte prima che Musumeci nel maggio scorso annunciasse pubblicamente la sua candidatura alla riconferma a Palazzo d’Orleans. Tali incontri consultivi sono stati snobbati anche dagli Autonomisti, che hanno giustificato la loro assenza ritenendo prematuro l’argomento. Forza Italia, dopo un primo velato assenso, ha frenato e adesso osserva alla finestra, in compagnia di Fratelli d’Italia. A fronte di tutto ciò, Nello Musumeci rilancia l’appello alla compattezza tra i partiti che gli sono a fianco, e afferma: “Ogni partito ha le sue ambizioni, ma spero non si vorrà lavorare per dividere la coalizione. Oggi si discute praticamente solo nel nostro campo, ed è già un successo, perché vuol dire che il centrodestra, durante il mio governo, ha riconquistato la centralità politica che aveva perso nel decennio precedente”. E poi, in riferimento alle attività di governo, Musumeci aggiunge: “La mia ambizione, in questo momento, è provare a raddoppiare la spesa dei fondi europei prevista dal rendiconto annuale, per dare ossigeno al nostro sistema produttivo, in un momento di difficile crisi. E’ un obiettivo a portata di mano perché al 31 agosto avremo quasi già raggiunto il target fissato per dicembre”. Poi il presidente della Regione ribadisce la sua disponibilità al confronto con gli alleati, ma pone alcuni paletti, così: “Sono una persona dialogante, paziente e lavoro senza sosta 18 ore al giorno. Ma non c’è da attendere un anno per sapere quello che ho già dichiarato da mesi: per dividere il tempo della semina da quello del raccolto servono motivazioni ben più forti delle legittime ambizioni di una forza politica. Di certo, nessuno si affezioni all’idea di poter proseguire questo stucchevole dibattito, mentre a Palermo c’è un governo impegnato a superare uno dei momenti più difficili della nostra storia recente”. E poi, tirando la coperta dalla sua parte, Nello Musumeci conclude: “Nel 2017, prima delle elezioni regionali, per tutti gli osservatori il centrodestra in Sicilia era fuori partita, e la Sicilia sembrava procedere verso il primo governo di Regione del Movimento 5 Stelle in Italia. Così non è stato, anche grazie alla credibilità di chi allora ha consentito un risultato al quale molti non credevano. La riprova è arrivata pochi mesi dopo, con le elezioni nazionali, quando i siciliani hanno espresso un consenso al Movimento 5 Stelle pari al 50%, segno che il sentimento di allora era certamente orientato verso i pentastellati. Oggi, invece, apprezzo che nel nostro campo si discuta la ritrovata centralità del centrodestra durante il mio governo”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Covid, sono 414 i nuovi casi di positività in Sicilia

Sono 414 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, a fronte di 17.969 tamponi processati. L'incidenza cala al 2,3%...

Aica, Fiorella Scalia direttore generale

Fiorella Scalia, ingegnere civile e componente del consiglio d'amministrazione dell'Aica, l’Associazione idrica dei Comuni agrigentini, ha assunto temporaneamente l’incarico di direttore generale, in attesa...

La pandemia covid nell’Agrigentino e i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nella provincia agrigentina e i dati in dettaglio diffusi dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono 54 i nuovi positivi. Un morto, a Ribera....

Rdc e Pdc: la situazione in provincia di Agrigento. L’analisi della Uil agrigentina. Oggi, servizio al Vg delle 14:05

RdC e PdC a 1,36 milioni di famiglie in Italia. Ma qual è la situazione ad Agrigento? Le analisi del Segretario Generale della Uil di...

Recent Comments