Home Cronaca Vaccini, tra "Open days" e appelli

Vaccini, tra “Open days” e appelli

La Sicilia ancora nettamente al primo posto in Italia per nuovi contagi giornalieri. Gli “Open days” prorogati fino al 14 settembre. Appello di Musumeci alla vaccinazione.

Sono 1.491 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 19.927 tamponi processati. L’incidenza è al 7,5%. La regione è nettamente al primo posto per nuovi contagi giornalieri. Al secondo posto, infatti, c’è la Toscana con 537 casi. Gli attuali positivi sono 24.947, con un aumento di 801 rispetto al precedente report. I guariti sono 679. Le vittime sono state 11, per un totale dei decessi di 6.250. I ricoverati ordinari sono 842, 25 in più, e quelli in terapia intensiva sono 102, 14 in più. Ecco la distribuzione dei nuovi positivi tra le province: Palermo 374, Catania 247, Messina 246, Siracusa 62, Ragusa 78, Trapani 170, Caltanissetta 141, Agrigento 129, Enna 44. Nel frattempo, per intensificare la campagna vaccinale, proseguiranno fino a martedì 14 settembre gli “Open days”, l’iniziativa promossa dalla Regione Siciliana per incentivare la somministrazione del vaccino contro il covid. La decisione di implementare ulteriormente l’attività è stata assunta dall’assessorato alla Salute, in considerazione dell’aumento di positivi al virus. Le somministrazioni, prevalentemente con i sieri Pfizer e Moderna, saranno effettuate in tutte le aziende del Servizio sanitario regionale, compatibilmente con l’attività programmata dalle stesse. Prosegue, in contemporanea, anche il consueto e normale iter di prenotazione attraverso la piattaforma telematica. Si tratta dell’ennesimo tentativo di accelerare con le vaccinazioni mentre nell’isola sono già in vigore le restrizioni per i 55 Comuni con una percentuale di immunizzati inferiore al 60 per cento e con un’incidenza di contagi nei sette giorni (13-19 agosto) superiore a 150 casi per 100 mila abitanti. E ancora in tema di vaccini, il presidente della Regione lancia un appello sui social, e sulla sua pagina facebook Musumeci ha scritto: “Più delle parole, forse, possono i numeri. E allora eccoli: da ultimo registriamo altri 14 ingressi in terapia intensiva, che fanno salire a 102 le persone attualmente ricoverate. Sono donne e uomini che il covid ha attaccato duramente e che rischiano – è duro dirlo ma è la drammatica verità – la vita. I numeri, dicevamo: ben 78 di loro non sono vaccinati. In degenza ordinaria il trend non cambia. Dei 729 attuali degenti, 552 non hanno fatto neppure una dose di siero. Appelli, iniziative speciali, open day, testimonianze di esperti, di chi di covid è malato o di chi è guarito: tutte le strade abbiamo percorso in questi mesi per far sì che i siciliani si vaccinassero. Rinnovo l’appello a tutti i siciliani e mi attendo molto dalla esecuzione dell’ordinanza appena diventata operativa. Noi continueremo a fare di tutto, ma anche i cittadini facciano la loro parte. La maggioranza dei siciliani lo ha dimostrato ed è tempo che ciascuno prenda coscienza del dovere civico di proteggersi”.

Most Popular

Ispica, travolto ciclista di 33 anni

Un ciclista di 33 anni è morto la notte scorsa, intorno alle 2, in un incidente sulla strada che collega Marina Marza, nel comune...

Covid, oltre 500 nuovi casi in Sicilia nelle ultime 24 ore

Sono 538 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore, in Sicilia, a fronte di 14.076 tamponi processati, e l’incidenza sale di...

Adas, donazione sangue ad Aragona e a Realmonte

La settimanale giornata di donazione del sangue, organizzata dall’Adas, si svolgerà domani, domenica 19 settembre, dalle ore 8 alle 12, ad Aragona presso la...

Incendio a Scopello, evacuate 14 villette

Paura e apprensione durante la notte scorsa a Scopello, nel Trapanese, a causa di un violento incendio divampato poco dopo le ore 23....

Recent Comments