Home Cronaca Droga a Ribera, 11 misure cautelari

Droga a Ribera, 11 misure cautelari

Operazione antidroga dei Carabinieri: sgominata una rete di spaccio gestita da extracomunitari a Ribera. Imposte 11 misure cautelari.

I Carabinieri della Tenenza di Ribera, coordinati dal Comando Compagnia di Sciacca, hanno sgominato una rete di spaccio di droga gestita da un gruppo di 11 tunisini, tra i 23 e i 40 anni di età, quasi tutti gravati da precedenti penali, che, a tal fine, hanno trasformato un quartiere disabitato della città delle arance, in via Tevere, in un mercato di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana. E ciò approfittando anche delle misure restrittive legate alla pandemia covid. La “roccaforte” allestita dagli extracomunitari, e il viavai di clienti, non sono sfuggiti all’attenzione dei Carabinieri di Ribera, che hanno intrapreso le indagini lo scorso marzo con attività di osservazione e monitoraggio video, sequestrando, nel corso dei controlli, diversi quantitativi di droga, appena acquistata da giovani assuntori, talvolta anche minorenni, che spesso si sono intrattenuti sul posto per consumare gli stupefacenti e bere alcol. Si tratta di circa 20 grammi di cocaina, 50 grammi di hashish e 50 grammi di marijuana, oltre a più o meno 2mila euro, probabile provento del commercio. Almeno una trentina di persone sono state segnalate alla Prefettura di Agrigento come assuntori di droga. I Carabinieri hanno documentato centinaia di episodi di spaccio. Al mattino di oggi i militari hanno assaltato la zona e hanno riconquistato ordine e legalità. Nelle carceri di Agrigento e Caltanissetta sono stati trasferiti 7 tunisini. Ad un altro africano è stato imposto il divieto di dimora nel Comune di Ribera. Sono ricercati altri 4 tunisini inseguiti dallo stesso divieto di dimora. Un altro è stato bloccato dai Carabinieri nella provincia di Caserta. In occasione del blitz, intitolato “Drive in”, grazie anche al fiuto di un cane antidroga, è stato rinvenuto un involucro contenente circa 20 grammi di cocaina nascosto in uno degli appartamenti abbandonati, e poi, altro probabile provento, 100 euro e diversi oggetti preziosi.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Ispica, travolto ciclista di 33 anni

Un ciclista di 33 anni è morto la notte scorsa, intorno alle 2, in un incidente sulla strada che collega Marina Marza, nel comune...

Covid, oltre 500 nuovi casi in Sicilia nelle ultime 24 ore

Sono 538 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore, in Sicilia, a fronte di 14.076 tamponi processati, e l’incidenza sale di...

Adas, donazione sangue ad Aragona e a Realmonte

La settimanale giornata di donazione del sangue, organizzata dall’Adas, si svolgerà domani, domenica 19 settembre, dalle ore 8 alle 12, ad Aragona presso la...

Incendio a Scopello, evacuate 14 villette

Paura e apprensione durante la notte scorsa a Scopello, nel Trapanese, a causa di un violento incendio divampato poco dopo le ore 23....

Recent Comments