Home Cronaca Termovalorizzatori in Sicilia, avviso deserto

Termovalorizzatori in Sicilia, avviso deserto

A pochi giorni dalla scadenza, nessuno si è manifestato interessato alla costruzione dei due termovalorizzatori in Sicilia. La Regione proroga il termine del bando.

Lo scorso 17 giugno è stato pubblicato sul sito dell’assessorato regionale ai Servizi primari, e poi sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana e sulla Gazzetta europea, l’avviso pubblico per la costruzione in Sicilia di due termovalorizzatori, ovvero il bando per – in termini tecnici – l’affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due impianti per il recupero energetico da rifiuti non pericolosi. I due termovalorizzatori, con ciascuno una capacità di trattamento da 350 a 450 mila tonnellate all’anno di rifiuti non differenziabili, saranno ubicati uno nella Sicilia occidentale e l’altro nella orientale, anche se ancora non stati scelti i siti. La procedura di gara è il “project finance”, la finanza di progetto, ossia l’impresa aggiudicataria pagherà di tasca propria la progettazione, e poi gestirà i due impianti in concessione. Gli interessati avrebbero dovuto presentare istanza di partecipazione entro 90 giorni dalla pubblicazione dell’avviso. Ebbene, a poco più di due settimane dalla scadenza del termine, nessuno si è manifestato interessato a proporre un’offerta. E la Regione è già corsa ai ripari. Infatti, l’assessore regionale ai Servizi primari, Daniela Baglieri, ha prorogato la scadenza del bando fino al prossimo 2 novembre. Tuttavia lo stesso assessorato ha ricevuto otto richieste di maggiori informazioni da parte di altrettante imprese, anche di livello internazionale. E ciò testimonia l’interesse dei privati. Nel frattempo l’Assemblea Regionale ha bocciato l’iniziativa dei termovalorizzatori, ma il governo regionale non ha desistito. Il presidente, Nello Musumeci, ha più volte spiegato e ripetuto: “Con questa scelta, condivisa da diversi Ato rifiuti, apriamo una nuova stagione che consentirà alla Sicilia di liberarsi finalmente dalla schiavitù delle discariche e allinearsi alle più avanzate regioni del Nord. Il bando è rivolto ai privati ma il controllo sarà della Regione. Il termovalorizzatore, anzi il termoutilizzatore, è un sistema ‘mangia rifiuti’ che produce calore ed energia, quindi ricchezza. Senza questa soluzione resteremmo in mano all’oligopolio dei privati e della cultura delle discariche. Noi non siamo mai stati innamorati di questo sistema, ma è la soluzione per liberarci delle discariche, che sono un’offesa al buon senso e all’ambiente”. Ancora nel frattempo, Legambiente ha annunciato le barricate, e ha denunciato: “E’ un ritorno al Medioevo. Dal 2025 in poi l’Europa vieterà l’incenerimento di tutti i materiali compostabili, recuperabili e riciclabili, anche gli avveniristici inceneritori con le piste da sci di Copenaghen saranno dismessi”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Il Panathlon club di Agrigento ha celebrato la Settimana Europea dello Sport

Il Panathlon club di Agrigento ha celebrato al PalaMoncada a Porto Empedocle la Settimana Europea dello Sport. E’ stato scelto un luogo simbolo dello...

Agrigento, l’ex sindaco Firetto solleva diversi interrogativi

L’ex sindaco di Agrigento, e consigliere comunale, Calogero Firetto, solleva diversi interrogativi, e afferma: “Che fine hanno fatto gli interventi previsti su Piazza Vittorio...

Donazione della vedova del professor Lana al reparto Hospice di Agrigento

Ad Agrigento, in ospedale, nel reparto Hospice, è deceduto il 25 agosto scorso Diego Lana, ottantenne docente universitario di Economia in diverse ...

Lanciano pietre contro gli autobus, denunciati tre minorenni

A Palermo tre minorenni incensurati sono stati identificati e denunciati a piede libero dalla Polizia perché avrebbero lanciato pietre contro alcuni autobus dell’Amat tra...

Recent Comments