Home Politica Il Partito Democratico di Agrigento: "La città è allo sbando"

Il Partito Democratico di Agrigento: “La città è allo sbando”

Il segretario del Circolo del Partito Democratico di Agrigento, Silvio Torregrossa, ha diffuso un intervento in cui elenca le lacune per le quali la città di Agrigento – a suo avviso – è allo sbando. Torregrossa afferma: “La raccolta dei rifiuti è peggiorata di molto, mancano gli interlocutori di riferimento, soprattutto quando i cittadini più virtuosi sono multati, e il sindaco e l’assessore non rispondono nemmeno alle richieste scritte. E poi il trasferimento della discarica dal piazzale La Malfa a contrada Fondacazzo si è rivelato fallimentare. Poi, il traffico è abbandonato alla libera autodeterminazione dei cittadini, prova ne sia quanto accaduto recentemente nei pressi del tempio di Giunone dove è stato investito un bambino di 10 anni. Il caos e il disordine incombono a San Leone, dove durante l’estate non sono state ripristinate nemmeno le strisce pedonali al Viale delle Dune. La via San Vito è stata chiusa tre mesi, adesso è stata riaperta ad una sola carreggiata, e lo si poteva fare prima anziché provocare gravi disagi ai cittadini. Non si hanno più notizie dei numerosi progetti in corso d’opera e già finanziati durante la precedente Amministrazione. Ci riferiamo al Progetto Girgenti, ai tanti progetti di Agenda Urbana, alla ristrutturazione e completamento del Museo Civico, alla rifunzionalizzazione del parcheggio di Cugno Vela, allo smantellamento del distributore di benzina di piazza Ravanusella e al rifacimento della stessa piazza e degli edifici che vi si affacciano, alla ripresa dei lavori del parcheggio pluripiano di piazzale Fratelli Rosselli, al progetto finanziato per la Biblioteca di Villaseta, e al progetto finanziato per il centro sociale di Fontanelle. Siamo tagliati fuori dai finanziamenti del PNRR, non c’è nulla per San Leone e il porticciolo turistico, siamo fuori da ogni previsione di miglioramento delle infrastrutture viarie, tra Agrigento-Palermo e Agrigento-Caltanissetta” – conclude Torregrossa.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Il caso “Acqua a Fontanelle”, l’intervento del comitato “Fontanelle Insieme”

Ad Agrigento l’acqua erogata dal serbatoio di Fontanelle non è risultata conforme ai parametri di potabilità, e ne è stata sospesa l’erogazione. Poi, il...

“Trattativa”, l’intervento dell’avvocato Milio per Mario Mori

In occasione dell’ultima udienza dibattimentale al processo d’Appello sulla presunta “trattativa” Stato – mafia, che si svolge a Palermo, è intervenuto l’avvocato Basilio Milio,...

Blitz di Legambiente alla discarica abusiva a Naro

“Liberi dai veleni”. Nel giorno in cui ricorre l’anniversario dell’omicidio del giudice Rosario Livatino, Legambiente Sicilia ed il circolo Legambiente Rabat di Agrigento hanno...

Non sono abusivi gli immobili in zona B nella Valle dei Templi risalenti a prima del 1985

Il Tar Palermo, con recentissime ordinanze cautelari, in accoglimento delle difese degli Avvocati Girolamo Rubino, Vincenzo Airo’ e Rosario De Marco Capizzi, ha sospeso...

Recent Comments