Home Cronaca Vaccini e restrizioni

Vaccini e restrizioni

Incidenza dei positivi al 4%. Non prorogata la zona arancione in 11 Comuni su 12. Anche in Sicilia si procede alla somministrazione della terza dose del vaccino.

Sono 684 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 21.800 tamponi processati. L’incidenza è al 4%. La regione è sempre al primo posto per nuovi contagi giornalieri in Italia. Le vittime sono state 24, per un totale dei decessi a 6.609 Gli attuali positivi sono 25.504, con un decremento di 510 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 1.170. I ricoverati ordinari sono 871, 24 in più, e quelli in terapia intensiva sono 99, 4 in meno. Ecco la distribuzione dei nuovi contagiati tra le province: Palermo 93, Catania 206, Messina 149, Siracusa 64, Ragusa 28, Trapani 60, Caltanissetta 8, Agrigento 28, Enna 48. Nel frattempo, non sono state rinnovate le “zone arancioni” in 11 dei 12 Comuni siciliani interessati finora dai provvedimenti restrittivi per il contenimento dei contagi da Covid-19. Le misure non sono state prorogate perchè sono migliorati i parametri che ne avevano reso necessaria l’adozione, tra cui il raggiungimento dei target di vaccinazione dei residenti. Tornano quindi in zona gialla, come tutta l’Isola, Augusta, Avola, Pachino, Noto, Portopalo di Capo Passero, Rosolini, Ferla in provincia di Siracusa; Catenanuova, nell’Ennese; Comiso e Vittoria, in provincia di Ragusa; Niscemi, nel Nisseno. La “zona arancione” è stata prorogata soltanto a Francofonte, in provincia di Siracusa, secondo quanto disposto da un’ordinanza firmata dal presidente della Regione, dopo aver ascoltato l’Azienda sanitaria competente. “Sono obiettivi – si legge in una nota della Regione siciliana – raggiunti grazie alla decisa azione posta in essere dal governo Musumeci con le Aziende sanitarie e gli Enti locali interessati, consentendo all’Isola di non essere più l’ultima regione d’Italia per percentuale di popolazione vaccinata”. E in proposito ai vaccini, il commissario per l’emergenza sanitaria a Palermo, Renato Costa, ha auspicato: “Vogliamo raggiungere l’80% di vaccinati già a settembre. Io personalmente sarei per la vaccinazione obbligatoria, ma un green pass stringente va già bene”. E poi ha aggiunto: “A Palermo la situazione è sotto controllo, abbiamo avuto un exploit di casi ma è stato contenuto. Gli ospedali non hanno mai sofferto anche se è stata superata del 2% la soglia d’attenzione per le terapie intensive. Abbiamo raggiunto un’ottima percentuale di vaccinati, siamo soddisfatti di come sta andando la curva dei positivi” – conclude. Ed anche in Sicilia si procederà alla somministrazione della terza dose di vaccino dopo il parere favorevole dell’Aifa sulla dose aggiuntiva per i “soggetti in condizione di “immuno-soppressione clinicamente rilevante” di età maggiore o uguale a 80 anni.

Most Popular

Crisi Aica, l’intervento della Cgil e la proposta di soluzione

La maggior parte dei Comuni aderenti all’Aica, l’Associazione idrica dei Comuni agrigentini, non ha ancora approvato i piani di rientro e, di conseguenza, non...

La pandemia covid nella provincia agrigentina, i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nella provincia agrigentina, e i dati in dettaglio diffusi dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono 28 i nuovi contagiati. I ricoveri, in terapia...

Emittenti radiotelevisive in difficoltà. Rea scrive al Ministro (video)

Emittenti radiotelevisive in difficoltà: lettera della Rea (Radiotelevisioni europee associate) al ministro per la Comunicazione. I dettagli nel video

“Hanno pagato la tassa di stazionamento oppure no?”

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, ha diffuso delle foto a testimonianza – a suo avviso – di quanto...

Recent Comments