Home Cronaca Contagi e scuole

Contagi e scuole

La Sicilia adesso è terza per nuovi contagi in Italia. L’intervento di Razza. Ad oggi, primo giorno di scuola, il 94% del personale scolastico è coperto dal vaccino. Il commento di Lagalla.

Sono 471 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 19.075 tamponi processati. L’incidenza è al 2,5%. La regione, dopo settimane di primato, adesso è al terzo posto per nuovi contagi giornalieri in Italia dopo Lombardia e Veneto. Gli attuali positivi sono 23.616, con un decremento di 1.888 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 2.331. Le vittime sono 28, per un totale dei decessi a 6.637. I ricoverati ordinari sono 830, 41 in meno, e quelli in terapia intensiva sono 98, 1 in meno. Ecco la distribuzione dei nuovi contagiati tra le province: Palermo 98, Catania 125, Messina 5, Siracusa 72, Ragusa 34, Trapani 71, Caltanissetta 30, Agrigento 19, Enna 17. E l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, interviene a seguito della significativa riduzione dei contagi e dei ricoveri in Sicilia, e afferma: “Il calo dei positivi e degli ospedalizzati in Sicilia è frutto delle disposizioni del governo nazionale e dei provvedimenti settoriali assunti dal presidente Musumeci. Ciò sta producendo la riduzione dei contagi. Ovviamente nessuno pensi che il problema sia stato superato. Abbiamo bisogno di consolidare questi risultati, attraverso il costante impegno nella campagna vaccinale e mettendo in sicurezza i luoghi di lavoro” – conclude. E ad oggi, giovedì 16 settembre, primo giorno di scuola in Sicilia, solo il 5,6% del personale scolastico deve ricevere ancora la prima dose, quindi poco più di 7 mila soggetti su una platea di 135 mila persone. E l’assessore all’Istruzione, Roberto Lagalla, commenta: “Questo significa che il 94 per cento fra docenti e personale scolastico ha quanto meno iniziato il processo di immunizzazione con la somministrazione della prima dose o ha già ricevuto la dose unica. Continueremo, quindi, con la campagna di sensibilizzazione nelle scuole, e con il monitoraggio costante anche attraverso i test salivari, così come ho comunicato giorni fa insieme all’assessore alla Salute, Ruggero Razza. Tutto questo affinché l’anno scolastico possa procedere in presenza e, soprattutto, in sicurezza” – conclude Lagalla. Più nel dettaglio l’84% del personale scolastico ha completato l’intero ciclo vaccinale, e il 94% ha ricevuto la somministrazione di almeno una dose o della dose unica. Rispetto alla rilevazione del dato di fine agosto, le percentuali sono in aumento di quasi il 10%, e ciò ingenera la speranza di raggiungere il 100% di immunizzazione degli operatori scolastici. Relativamente alla campagna di vaccinazione rivolta alla fascia tra i 12 e i 19 anni, ad oggi il 56,62%, quindi oltre 225mila ragazzi, ha iniziato il ciclo vaccinale, mentre è già immunizzato il 41,37%.

Most Popular

L’Amministrazione Miccichè sostiene i bambini negli asili nido

L'Amministrazione comunale di Agrigento, presieduta dal sindaco, Franco Miccichè, rende a disposizione delle famiglie, con bambini di età compresa nella fascia 0-3 anni, dei...

La morte di Fathallah sarebbe stata evitabile?

E’ insorto un interrogativo: la morte nell’ospedale di Reggio Calabria del giocatore di basket agrigentino, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, preda di un...

Danni ad auto ex presidente consiglio comunale e designato assessore a Canicattì, indagini in corso

A Canicattì i Carabinieri della locale Compagnia indagano per accertare se la rottura di un vetro posteriore dell’automobile di un esponente politico locale, l’ex...

Musumeci: “Il centrodestra perde dove non è unito”

Breve disamina politica, a cavallo del periodo attuale di elezioni Amministrative, del presidente della Regione, Nello Musumeci, che afferma: “In Sicilia credo che il...

Recent Comments