Home Cronaca Curva epidemica in decremento

Curva epidemica in decremento

Incidenza dei positivi in Sicilia all’1,8%. Il confronto dei dati tra le ultime due settimane conferma il decremento della curva epidemica. Il green pass favorisce le vaccinazioni.

Sono 286 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 14.619 tamponi processati. L’incidenza, ovvero il tasso di positività, è all’1,8%. La regione è al sesto posto per nuovi contagi giornalieri in Italia. Gli attuali positivi sono 6.682, con una diminuzione di 124 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 403. Le vittime sono state 7, per un totale dei decessi a 6.967. I ricoverati ordinari sono 314, 2 in più, e quelli in terapia intensiva sono 48, 1 in meno. Ecco la distribuzione tra le province dei nuovi contagiati: Palermo 42, Catania 116, Messina 10, Siracusa 46, Ragusa 7, Trapani 4, Caltanissetta 6, Agrigento 25, Enna 30. Nel frattempo prosegue la decrescita della curva epidemica in Sicilia. Durante la settimana che volge al termine, il decremento dei nuovi contagi ha fatto registrare un’incidenza settimanale di 36,5 casi su 100 mila abitanti, con un’ulteriore riduzione rispetto alla settimana precedente, quando è stata di 40,8 su 100 mila abitanti, e al di sotto della soglia di 50 casi su 100 mila. Il trend appare, però, non omogeneo in tutte le province, e occorre valutare attentamente l’andamento delle prossime settimane. Il rischio, in termini di nuovi casi, si mantiene più elevato rispetto alla media regionale nell’area centro-orientale, nelle province di Siracusa (60,5), Catania (62,6) e Messina (47,4). Continua a ridursi l’incidenza di nuove ospedalizzazioni e il livello di occupazione dei posti letto, indicatori che riflettono l’impatto di casi delle settimane precedenti e interessano prevalentemente soggetti non immunizzati. Più nel dettaglio, sotto soglia di saturazione sono i posti letto occupati da pazienti covid in area medica (7%) e in terapia intensiva (5%). Resta stabile la letalità. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, un elemento di attenzione è l’obbligo del “green pass” nei luoghi di lavoro che ha determinato un incremento delle prime dosi erogate nell’ultima settimana. In particolare, si evidenzia un picco a ridosso del 15 ottobre, data d’inizio dell’obbligo della certificazione verde nei luoghi di lavoro. Si registra un significativo trend in aumento delle prime dosi, concentrato nella fascia di età tra i 12 e i 49 anni, con un incremento del 4,81 per cento di dosi somministrate rispetto alla settimana precedente. E prosegue la somministrazione della dose aggiuntiva per i soggetti fragili in genere, immuno-compromessi e trapiantati o in attesa di trapianto. Dal 20 ottobre scorso, lo ricordiamo, è possibile per gli over 60 aventi diritto prenotare la terza dose, purchè siano trascorsi sei mesi dalla somministrazione della seconda. Infine, nell’isola la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 67,8% (media Italia 74,3%) a cui aggiungere un ulteriore 4,5% solo con prima dose (media Italia 3,8%).

Most Popular

Covid, in Sicilia altri 645 nuovi positivi

Sono 645 i nuovi positivi da Covid 19 in Sicilia nelle ultime 24 ore. Otto le vittime, 500 i guariti, con un aumento di...

Scavi clandestini, sequestrati oltre 11mila reperti archeologici

I Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Palermo, in collaborazione con la dipendente Sezione di Siracusa e il Comando Compagnia...

Faraone riorganizza Italia Viva in Sicilia

Il coordinatore regionale di Italia Viva, e capogruppo al Senato, Davide Faraone, ha riorganizzato il partito nel territorio siciliano. Tra l’altro, ad Agrigento Cristina...

Incarico dall’Associazione Nazionale Antiracket e Antiusura a Maria De Fazio

La sede nazionale dell’Associazione Nazionale Antiracket e Antiusura “In Movimento per la Legalità”, che ha la sede legale in Sicilia, ha nominato Maria De...

Recent Comments