Home Politica Che non siano “Castelli” di carta

Che non siano “Castelli” di carta

Il vice ministro a Economia e Finanze, Laura Castelli, promette soluzioni alla crisi dei Comuni siciliani già nella settimana appena iniziata. Dettagli e prospettive.

I sindaci siciliani hanno protestato a Roma lo scorso 3 novembre, a fronte della crisi finanziaria, il dissesto, i vincoli di spesa, la scarsa capacità di riscossione fiscale, l’impossibilità a concludere i bilanci entro i termini e la carenza di personale. Poi, lo scorso 11 novembre si sono presentati a Parma, sono intervenuti all’assemblea nazionale dell’Anci, l’Associazione dei Comuni italiani, e 250 di loro hanno minacciato le dimissioni in massa qualora non si intervenga a rimedio. Subito. Ebbene, adesso il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, ha acchiappato la patata bollente, e promette soluzioni. Subito. Lei, che non è siciliana ma piemontese di Torino, afferma: “Sono vicina ai sindaci della Sicilia. Conosco molto bene il problema dei Comuni dell’isola, che ho sempre seguito in questi anni, e ritengo che questa settimana si possa chiudere definitivamente il cerchio. Abbiamo portato avanti tutte le interlocuzioni necessarie per arrivare ad una soluzione che consenta ai sindaci di chiudere i bilanci del 2021, e di risolvere i problemi che li vedono attraversare una fase di tensione finanziaria che fonda le sue radici prima del covid”. E come? E lei risponde: “Come Governo, nel rispetto delle prerogative di ciascuno, ove fosse necessario, stiamo valutando anche il ricorso allo stanziamento di risorse aggiuntive, proprio per evitare che ad essere penalizzati possano essere i cittadini. Già nella manovra di Bilancio abbiamo assicurato ulteriori risorse per i Comuni della Sicilia in deficit strutturale” – conclude Laura Castelli. Lo scorso 3 agosto, su iniziativa della stessa Castelli e d’intesa con l’Associazione dei Comuni di Sicilia presieduta dal sindaco Orlando, è stato istituito e riunito a Roma un tavolo di confronto tra Stato – Regione e Comuni siciliani. E al termine, Orlando ha commentato contento: “Non posso che esprimere apprezzamento per il rispetto istituzionale e per la grande sensibilità dimostrata al tavolo. E per l’avvio di un percorso che conferma una grande attenzione nei confronti dei Comuni siciliani in virtù dello Statuto speciale che è, e non finiremo mai di ricordarlo, una norma costituzionale. Sono state considerate le esigenze perequative, che fanno riferimento alle condizioni economiche e sociali della Sicilia”. Ancora ebbene, tale percorso intrapreso nell’agosto scorso non ha sortito effetti risolutivi. E’ metà novembre, il 2021 volge al tramonto, e, se non dovesse accadere l’irrimediabile, ovvero le dimissioni in massa paventate dai sindaci, e se la Castelli manterrà l’impegno assunto, allora saranno approvati prima o poi, più poi che prima, i bilanci comunali di previsione dell’anno 2021 già trascorso, non prevedendo ormai più nulla, e semmai tirando le somme a consuntivo del 2021.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Licata, arrestato in carcere un evasore recidivo

A Licata, in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento della precedente misura cautelare, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato...

Incastrato “spacca vasi” a Santo Stefano di Quisquina

Le persone che amano trascorrere il tempo libero dilettandosi a rompere i vasi ornamentali non vivono soltanto ad Agrigento, a danno dei vasi al...

Agrigentino ed empedoclino ubriachi alla guida, denunciati

A Raffadali, in via Porta Palermo, all’ingresso del paese, si sono scontrate due automobili, una Fiat Punto e una Ford Fiesta. Nessun ferito. Sul...

Agrigento, un marocchino denunciato per danneggiamento aggravato

Ad Agrigento un immigrato dal Marocco di 30 anni è stato già inquisito poche settimane addietro a seguito di un furto commesso a danno...

Recent Comments