Home Cronaca L’incognita no vax

L’incognita no vax

L’incidenza in Sicilia è aumentata fino al 3,3%. Preoccupano i contagi tra i non vaccinati: proposto il lockdown solo per loro per salvare il Natale.

Sono 442 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 13.272 tamponi processati. L’incidenza aumenta ancora: è al 3,3%. La regione è al sesto posto in Italia per nuovi contagi giornalieri. Gli attuali positivi sono 9.432, ovvero 355 casi in più rispetto al precedente report. I guariti sono 84. Le vittime sono state 3, per un totale dei decessi a 7.093. Negli ospedali i ricoverati ordinari sono 384, 8 in più. E quelli in terapia intensiva sono 46, 4 in meno. Ecco la distribuzione dei nuovi contagiati tra le province: Palermo 54, Catania 101, Messina 135, Siracusa 23, Ragusa 20, Trapani 37, Caltanissetta 5, Agrigento 61, Enna 6. Nel frattempo, a seguito dell’avvento della quarta ondata di contagi, e dell’approssimarsi delle festività natalizie, si susseguono gli interventi da parte degli esperti impegnati a ricercare misure di contenimento per evitare restrizioni proprio nel periodo di Natale. Il medico primario Matteo Bassetti, già nel mirino dei no vax, ha proposto il lockdown per i non vaccinati, e spiega: “Per le previsioni per il Natale dobbiamo vedere come andranno le prossime 3-4 settimane, ma, ribadisco, giù le mani dal Natale: nessuno osi minimamente mettere limitazioni per le feste. Sarà un Natale come quelli pre-covid, ma non possiamo pensare lontanamente che non sarà un Natale sereno perché qualcuno ha deciso di non vaccinarsi. Il Governo e le istituzioni devono trovare una soluzione perché in qualche modo il Natale va tutelato e, se ci sarà un ulteriore incremento dei casi tra i non vaccinati, eventuali limitazioni, come il lockdown, dovranno essere solo per i non vaccinati. Dobbiamo tutelare tutti quelli che si sono immunizzati per salvare anche il Natale, e hanno dimostrato di essere dei bravi cittadini. Chi invece non l’ha fatto è giusto che venga limitato in alcune attività anche durante le feste: penso quindi ai ristoranti, ai locali, ai cenoni, ai teatri, e ai cinema” – conclude. E ancora in riferimento ai non vaccinati, vi sono state delle reazioni all’operazione di ieri condotta dalla Polizia in tutta Italia a carico di estremisti no vax autori di minacce e insulti su un canale Telegram adesso chiuso. Infatti, in altre chat Telegram no vax e no green pass è stato scritto: “Ci stanno dando la caccia. Stiamo attenti. La verità fa male a questo governo. Potremmo organizzare gruppi di centinaia di persone ed entrare senza mascherine in un centro commerciale. Ci rivolgiamo alle forze dell’ordine: state difendendo un governo che non è giusto, che sta facendo male. Il popolo si sta ribellando non perché è cattivo. Il nostro è un modo di dire no alle ingiustizie”.

Most Popular

Trascinato dal fiume Alcantara, morto un uomo di 33 anni

Un motociclista è morto travolto dall’acqua dell’Alcantara. I tecnici del soccorso alpino e dei vigili del fuoco hanno recuperato, in un’ansa del torrente nei...

Calcio a cinque serie D: altro exploit esterno dell’Agrigento Futsal

Sempre più in alto. Nel campionato di serie Di di calcio a cinque, l'Agrigento futsal ha battuto, in trasferta, la Gattopardo Palma con il...

Anche Palma di Montechiaro nella DMO Valle dei Templi: obiettivo grandi eventi

La promozione condivisa di itinerari di grande valore culturale, paesistico e naturalistico e l'obiettivo della realizzazione di grandi eventi: sono questi solo alcuni dei...

Agrigento, interessante e partecipato convegno sull’Addolorata e il Rabato (galleria foto)

Ad Agrigento si è svolto un partecipato e interessante convegno sull’Addolorata e il Rabato, dedicato all’ingegnere Salvatore Costantino. Contenuti e interventi. Ad Agrigento, nelle cripte...

Recent Comments