Home Cronaca Il maltempo bersaglia ancora la Sicilia

Il maltempo bersaglia ancora la Sicilia

Trombe d’aria, vittime, temporali, vento, allagamenti, frane e danni in quasi tutte le province siciliane. Allerta arancione anche oggi.

Tre trombe d’aria, a raffica, si sono abbattute, prima una, poi l’altra, e poi l’altra ancora, a Sciacca, Marinella di Selinunte e Bisacquino. E poi altre due, a Modica e a Comiso. L’ondata di maltempo si rivela implacabile, come la recente precedente. La Protezione Civile ha diramato l’allerta arancione per tutta la giornata di oggi, mercoledì 17 novembre, fino a mezzanotte. Stop alle scuole a Sciacca e a Menfi. Attenzione a Palermo, tra vento e temporali. In provincia, a Termini Imerese, ha tracimato il fiume Barratina. La zona industriale è una palude. Tante attività economiche sono state invase dall’acqua e dal fiume di fango e detriti. Gli imprenditori contano i danni, già definiti come incalcolabili. Danneggiata è anche l’ “Ac contract”, una delle aziende del presidente di Confindustria Sicilia, Alessandro Albanese. Il sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova, ha lanciato un appello ai concittadini: “Vi prego state a casa, evitate gli spostamenti finché l’allarme non sarà rientrato”. Stop a diverse strade statali, poi, con prudenza, il semaforo verde. E poi è a rischio esondazione il fiume Belice. Per la seconda volta è straripato il torrente Morello, nella zona di Lercara Friddi. L’acqua, tra detriti e fango, si è riversata lungo la strada statale 189 Agrigento – Palermo, fino a ridosso del ristorante “Il Fagiano”. Frane lungo la strada tra Castronovo e Prizzi. Disagi anche a Caccamo. E non solo strade: l’acqua ha invaso anche i binari, e il semaforo rosso provvisorio è scattato per tre linee ferroviarie, la Palermo- Catania, Palermo-Agrigento e Canicattì- Gela. Il servizio di trasporto è stato garantito dai pullman. Al largo della costa trapanese, innanzi a Selinunte, una tromba marina ha sollevato panico tra centinaia di residenti che hanno temuto che devastasse il centro abitato. Tanti hanno intonato antiche litanie dei pescatori affinchè il tornado si placasse. E poi, ancora in provincia di Trapani, grandine, con chicchi da tre centimetri, e così anche in provincia di Agrigento, tra Aragona nella zona industriale al confine con Agrigento, poi a Favara, Racalmuto, Grotte, Santa Elisabetta, Castrofilippo, Ribera e Santa Margherita Belice. Poi altra tromba d’aria in provincia di Palermo, tra Bisacquino e Corleone, e nell’Agrigentino, tra Licata e Sciacca dove alcuni pescherecci sono stati sfiorati dal tornado, e la furia del vento ha abbattuto alcuni alberi. A Palermo, come spesso accade, i Vigili del fuoco sono intervenuti per soccorrere automobilisti in panne nei sottopassi di viale Regione Siciliana. E un’altra tromba d’aria si è catapultata nel corso delle ultime ore su Modica, in provincia di Ragusa, e ha provocato la morte di un uomo di 53 anni, travolto dalla violenza del vortice. Lui è stato investito appena fuori casa, in contrada Serrameta Trebalate. E poi, successivamente, una tromba d’aria ha devastato la zona del mercato ortofrutticolo di Comiso. Ingenti sono i danni ad abitazioni, aziende agricole e infrastrutture. Anche la strada provinciale 7, da Comiso a Chiaramonte Gulfi, è stata provvisoriamente vietata al transito perché la carreggiata è stata invasa dai detriti.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Trascinato dal fiume Alcantara, morto un uomo di 33 anni

Un motociclista è morto travolto dall’acqua dell’Alcantara. I tecnici del soccorso alpino e dei vigili del fuoco hanno recuperato, in un’ansa del torrente nei...

Calcio a cinque serie D: altro exploit esterno dell’Agrigento Futsal

Nel campionato di serie D di calcio a 5, l’Agrigento Futsal ha vinto, in trasferta, contro la Gattopardo Palma 2 a 0. Il...

Anche Palma di Montechiaro nella DMO Valle dei Templi: obiettivo grandi eventi

La promozione condivisa di itinerari di grande valore culturale, paesistico e naturalistico e l'obiettivo della realizzazione di grandi eventi: sono questi solo alcuni dei...

Agrigento, interessante e partecipato convegno sull’Addolorata e il Rabato (galleria foto)

Ad Agrigento si è svolto un partecipato e interessante convegno sull’Addolorata e il Rabato, dedicato all’ingegnere Salvatore Costantino. Contenuti e interventi. Ad Agrigento, nelle cripte...

Recent Comments