Home Cronaca Terza dose a 5 mesi

Terza dose a 5 mesi

Incidenza dei positivi al 3,7% in Sicilia. Il ministro Speranza su facebook: “Terza dose a 5 mesi dall’ultima”. Musumeci auspica l’obbligo vaccinale.

Sono 514 i nuovi casi di covid in Sicilia, a fronte di 13.927 tamponi processati. L’incidenza aumenta al 3,7%. La regione è al sesto posto in Italia per nuovi contagi giornalieri. Gli attuali positivi sono 10.778, con un aumento di 396. I guariti sono 118. Nessuna vittima. Negli ospedali i ricoverati ordinari sono 393, 14 in più. E quelli in terapia intensiva sono 41, 1 in più. Ecco la distribuzione dei nuovi contagiati tra le province: Palermo 175, Catania 174, Messina 55, Siracusa 32, Ragusa 24, Trapani 7, Caltanissetta 12, Agrigento 25, Enna 10. Nel frattempo, è ufficiale: il ministro Speranza nel corso delle ultime ore ha scritto su Facebook che il richiamo con la terza dose è possibile a 5 mesi, e non più a 6, dall’ultima somministrazione del vaccino. Speranza scrive: “La terza dose di richiamo è cruciale per proteggere meglio noi e chi ci sta accanto. Dopo l’ultimo parere dell’Aifa sarà possibile farla a 5 mesi dal completamento del primo ciclo. Vacciniamoci tutti per essere più forti. L’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose ‘booster’ (di richiamo) con vaccino a m-RNA, alle categorie per cui è già raccomandata (inclusi tutti i soggetti vaccinati con unica dose di vaccino Johnson&Johnson) e nei dosaggi autorizzati, è aggiornato a 5 mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato” – conclude il ministro. Il provvedimento in gazzetta oggi è in vigore da domani mercoledì. E se dal ministro Speranza è semaforo verde alla terza dose dopo 5 mesi, dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è auspicata l’introduzione dell’obbligo vaccinale, così come, ad esempio, sarà in Austria dal prossimo febbraio. Musumeci non dubita affatto, e afferma: “L’obbligo vaccinale è una necessità, non è più una opzione. Quanti morti ancora devono esserci perché qualcuno si convinca che al vaccino non c’è alternativa”. E a testimonianza di quanto il periodo sia critico, e che l’appello di Musumeci non sia azzardato, vi è l’allarme lanciato da Antonino Giarratano, presidente Società Italiana di Rianimazione e Terapia Intensiva, che ha affermato: “Il raggiungimento dei 10mila nuovi casi di persone contagiate dal covid, con un più 95% di ricoveri ed un più 8% di presenze in terapie intensive, sono segnali che indicano che siamo all’interno della “quarta ondata” della pandemia da coronavirus. Con queste cifre e con questa tendenza preoccupante, che cade nel periodo autunnale e invernale in cui le aree critiche sono già sotto pressione, nel giro di un mese il sistema ospedaliero delle terapie intensive rischia pericolosamente l’intasamento”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Montevago, scippata dall’ex convivente. Due denunciati

Una donna di 46 anni, di origini palermitane, residente a Montevago, casalinga, separata, si è recata alla locale Stazione dei Carabinieri per denunciare che...

“Una Chiesa e la sua gente”, convegno ad Agrigento

Ad Agrigento, venerdì prossimo, 3 dicembre, nei locali del Santuario dell’Addolorata, in via Garibaldi, alle ore 17:30 si svolgerà un convegno sul tema: “Una...

“Barconi Lampedusa”, Legambiente presenta un esposto alla Procura di Agrigento

Legambiente Sicilia, che gestisce la Riserva Naturale Isola di Lampedusa, denuncia che si è aggravata l’emergenza ambientale per il mancato smaltimento dei barconi utilizzati...

“Mio padre, Salvatore Di Gangi, è morto per un malore. Non siamo stati avvisati della sua scarcerazione”

I familiari del boss di Sciacca, Salvatore Di Gangi, 79 anni, rinvenuto morto domenica scorsa lungo un binario ferroviario a Genova, hanno nominato un...

Recent Comments