Home Politica Musumeci non lascia ma raddoppia (l'intervento video)

Musumeci non lascia ma raddoppia (l’intervento video)

Caos all’Assemblea Regionale. Franchi tiratori al voto contro Musumeci. Il presidente della Regione avrebbe voluto dimettersi. Poi rilancia: “Azzero la giunta”.

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, non si dimette. Lui, anzi, corre all’arrembaggio contro, come li ha definiti, “i mezzucci di 7-8 deputati”, e, come prima cannonata, azzera la giunta regionale. Ecco la reazione di Musumeci dopo uno sgambetto subito all’Assemblea regionale. A Sala d’Ercole si è votato per scegliere i tre “Grandi elettori” che dalla Sicilia partiranno alla volta di Roma per partecipare, dal 24 gennaio in poi, alle votazioni per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Ebbene i tre scelti sono il presidente dell’Assemblea, Gianfranco Miccichè, di Forza Italia, Nunzio Di Paola, capogruppo del Movimento 5 Stelle, e lo stesso Nello Musumeci. I votanti in Aula sono stati 67. I deputati in congedo sono stati 3, tutti del centrodestra. Il più votato è stato Miccichè, 44 preferenze. Poi Nunzio Di Paola 32, ovvero più voti rispetto al numero dei deputati dell’opposizione, che, prima del voto, hanno concordato di convergere tutti su Di Paola. E poi Nello Musumeci è giunto terzo al traguardo, con 29 voti, “tradito” dunque da alcuni franchi tiratori della maggioranza, perché lui, Musumeci, ha ricevuto meno voti rispetto al numero dei deputati della maggioranza, e Di Paola, al contrario, più voti del numero dei parlamentari della minoranza. I deputati hanno espresso due preferenze ma molti sono stati i voti singoli a Gianfranco Miccichè e a Nunzio Di Paola. Ecco perché Musumeci si è ritenuto tradito, ed ecco perché vi sono stati i franchi tiratori nella maggioranza. Ve ne saranno stati almeno 15, anche se il presidente della Regione ne conta 7 o 8, addebitandogli i così definiti “mezzucci”. E non solo: Musumeci ritiene di avere identificato i deputati della maggioranza che lo hanno pugnalato alle spalle. E ha commentato: “Sono deputati con i quali non ho mai voluto avere a che fare per questioni di agibilità, o di deputati che mi hanno chiesto cose improponibili. Possono pensare questi deputati che un Presidente che non si fa condizionare dalla mafia si faccia condizionare da loro? Se qualche deputato, vile e pavido, si fosse illuso, con la complicità del voto segreto, di avere fatto un dispetto alla mia persona, si dovrà ricredere”. Ordunque, Musumeci si è infuriato, si è vociferato che si sarebbe dimesso. Poi invece, prima che Musumeci intervenisse in Aula, Miccichè ha dichiarato conclusa la seduta per l’elezione dei “Grandi elettori”. E ha assicurato: “La seduta è chiusa. Musumeci parlerà tra 5 minuti dopo avere ripreso i lavori parlamentari sull’esercizio provvisorio”. E invece i 5 minuti sono stati poi quasi un’ora, trascorsa a vuoto, perché Gianfranco Miccichè, dopo essersi confrontato nella sua stanza con deputati e assessori, non ha più riavviato la seduta, quindi rinviata alla prossima settimana. Subito dopo, con una diretta video sui social, Musumeci ha annunciato l’azzeramento della giunta. Così: “Non lascio ma raddoppio, rilancio. Ci sono troppe cose da fare e non lascio il mio lavoro a metà. Non mi faccio condizionare ma azzero la giunta. Nei prossimi giorni sentirò i partiti e raccoglierò le indicazioni. Alcuni assessori naturalmente saranno riconfermati, altri no”. INTERVENTO VIDEO MUSUMECI

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

“Strage Licata”, il messaggio di cordoglio dei parroci

I parroci di Licata, Agozzino, Pace, Licata, Argento. Vizzi, Principato, Cardella, Fraccica, Burgio, e Scordino, hanno diffuso un messaggio di cordoglio a seguito della...

Sava: “Il processo a Saguto non è un processo all’antimafia”

E’ in corso in Corte d’Appello a Caltanissetta la requisitoria del procuratore generale Lia Sava al processo di secondo grado a carico dell’ex presidente...

In contromano lungo la 640 ad Agrigento, multato catanese

I poliziotti della Stradale di Agrigento, impegnati in un posto di controllo nei pressi della Rotonda degli Scrittori, lungo la statale 640, si sono...

Sanità, spesa fondi Pnrr, l’intervento di Razza

Come già pubblicato, dal Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, sono attesi in Sicilia 797 milioni di euro per la Sanità. Ebbene,...

Recent Comments