Home Cronaca Peculato e auto-riciclaggio, la replica dell'avvocato Francesco Menallo

Peculato e auto-riciclaggio, la replica dell’avvocato Francesco Menallo

Come comunicato dalla Guardia di Finanza, e come pubblicato ieri, le Fiamme Gialle, su disposizione del Tribunale di Palermo, hanno sequestrato beni per 1 milione e 371mila euro ad un avvocato di Palermo, già presidente del Consiglio di amministrazione di una fondazione di Bagheria, attiva nel settore dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale, con fondi della Regione Siciliana. In particolare, il professionista, tra il 2017 ed il 2019 avrebbe trasferito parte dei fondi ricevuti dalla Regione su conti correnti personali o intestati ad altre fondazioni sempre a lui riconducibili, per poi utilizzarli per scopi strettamente personali. L’avvocato è stato denunciato alla Procura per i reati di peculato ed autoriciclaggio. Ebbene, oggi lo stesso avvocato, Francesco Menallo, con una lettera inviata alla redazione regionale del Giornale di Sicilia, replica: “Innanzitutto il provvedimento del tribunale è stato parzialmente revocato immediatamente all’esito dell’interrogatorio di garanzia. I reati contestati sono i classici reati impossibili perché la Fondazione non gestisce soldi pubblici sin dal 2011, e non è sottoposta al controllo di nessuno, essendo un ente privato. Sulla questione esistono svariate decine di sentenze definitive che ci danno ragione. E’ documentale che ho utilizzato denaro mio per corrispondere stipendi e contributi anche a coloro che, evidentemente, non lo meritavano. Costoro sono stati retribuiti per un anno e, quasi, 5 mesi senza avere mai svolto un’ora di lavoro, e gli sono stati versati persino tutti i contributi. Le somme di cui mi si accusa l’indebita percezione, sono state versate sui conti della Fondazione nata dall’estinzione per fusione della vecchia Fondazione, anch’essa presieduta da me. Tale procedura è stata ritenuta regolare da svariate sentenze passate in giudicato”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Elezioni Regionali, Nuova DC, Palumbo Piccionello, Asti e Alaimo al Vg sul canale 178

L’esito delle elezioni Regionali: oggi al Videogiornale di Teleacras, in onda sul canale 178, ascoltiamo Liliana Palumbo Piccionello, coordinatrice Donne Nuova Democrazia Cristiana, Vincenzo...

L’Agrigento Futsal nella tana dell’Emiri

Calcio a 5: l'Agrigento Futsal, oggi, sarà di scena a Palermo contro l'Emiri. Entrambe le squadre hanno perso nella gara d'esordio. Questi i convocati: Palillo Davide Lo...

Il velista agrigentino Andrea Barbera sul podio della “Rar”

Si è conclusa ieri a Capo d’Orlando la regata Round Aeolian Race 2022. In uno spettacolare scenario, tra la costa nord della Sicilia e...

Il maltempo non arresta gli sbarchi di migranti: arrivi tra Lampedusa e Pozzallo

Durante la notte diverse imbarcazioni sono state soccorse al largo delle coste siciliane. A Pozzallo è sbarcata un’imbarcazione con 54 persone, tra cui 3...

Recent Comments