Home Cronaca Il presidente della Regione ha annullato parzialmente il Prg di Racalmuto

Il presidente della Regione ha annullato parzialmente il Prg di Racalmuto

Le signore B.A e B.R. sono proprietarie di un appezzamento di terreno (ove sorge un piccolo complesso edilizio) ubicato nel centro del Comune di Racalmuto.

Con D.D.G. n. 102 del 31-07-2018 veniva approvata dall’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana la revisione del Piano Regolatore Generale del Comune di Racalmuto.

Il nuovo PRG riconfermava la destinazione del terreno in questione a Verde pubblico con reiterazione del vincolo espropriativo senza determinazione dell’indennizzo previsto dall’art. 39 DPR 327/2001.

E ciò sebbene, nel corso dell’iter di adozione ed approvazione del nuovo PRG, le proprietarie del terreno in questione avessero presentato opposizione rispetto a tale qualificazione, chiedendo il cambio di destinazione del proprio terreno a verde agricolo di margine urbano oppure a verde privato, destinazioni, entrambe, previste dal nuovo PRG.

Pertanto le proprietarie del suddetto terreno proponevano, con il patrocinio degli Avv.ti Girolamo Rubino, Calogero Marino e Vincenzo Airò, un ricorso straordinario al Presidente della Regione Siciliana chiedendo l’annullamento del Piano Regolatore Generale del Comune di Racalmuto, nella parte relativa alla classificazione assegnata al terreno di loro proprietà.

In particolare, gli Avv.ti Rubino, Airò e Marino censuravano le motivazioni poste a conferma della destinazione a verde pubblico del terreno delle ricorrenti, contestando il sovradimensionamento del nuovo P.R.G. rispetto agli standard urbanistici previsti dal DM n.1444/1968, che ha così determinato quantità di aree per i servizi pubblici in ragione di un numero di abitanti che risulta essere maggiore del 50% circa, rispetto al numero degli stessi prevedibile nel futuro sulla base dell’effettivo andamento demografico.

Gli Avv.ti Rubino, Marino e Airò rilevavano altresì l’evidente irragionevolezza delle previsioni di piano contestate, che non recavano alcuna particolare motivazione in ordine alle ragioni del sovradimensionamento e del considerevole superamento degli standard minimi di cui al citato d.m. n. 1444/1968, rendendo peraltro di fatto inattuabile lo stesso piano urbanistico.

Ebbene, il Consiglio di Giustizia Amministrativa a sezioni riunite, organo competente a rendere il prescritto parere ai fini della decisione del ricorso straordinario al Presidente della Regione, ha ritenuto fondate le censure proposte dagli Avv.ti Rubino, Marino e Airò, rilevando come la scelta di pianificazione contestata dai ricorrenti discendesse da una carente ed irragionevole valutazione della situazione urbanistica effettivamente esistente nel territorio di Racalmuto, peraltro non sorretta da una congrua ponderazione degli interessi coinvolti che non rendeva apprezzabile una prevalente esigenza pubblica, tale da giustificare il sacrificio dei contrapposti interessi delle ricorrenti, vieppiù necessaria in conseguenza della reiterazione del vincolo apposto sul fondo di loro proprietà.

Di conseguenza, il CGA ha concluso che la sovrabbondante quantificazione di aree da destinare a verde pubblico, rispetto agli standard minimi consentiti dal d.m. n. 1444/1968, non essendo sostenuta da specifiche motivazioni, risultasse così priva di ragionevolezza e dunque illegittima.

Pertanto, in ossequio al parere reso dal CGA, il Presidente della Regione Siciliana ha accolto il Ricorso straordinario in questione e per l’effetto ha annullato il nuovo PRG del Comune di Racalmuto nella parte relativa alla destinazione urbanistica impressa al terreno di proprietà delle ricorrenti.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Cianciana resta a secco, il sindaco Martorana: “Subito ci siamo prodigato per riparare la rottura della condotta”

A seguito di una nuova rottura sulla condotta idrica cittadina, il sindaco di Cianciana, Francesco Martorana, ha comunicato alla cittadinanza che nella giornata di...

Ztl in via Atena, ecco la nuova ordinanza estiva

Con l’arrivo della stagione estiva la via Atenea farà registrare una notevole presenza di avventori, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali. E’ questo il...

Il ritratto del Cardinale Montenegro ubicato a Palazzo Vescovile

Questa mattina, nel primo anniversario della conclusione del servizio pastorale del Card. Francesco Montenegro e l’inizio del ministero episcopale di mons. Alessandro Damiano (22...

Su Teleacras in onda Speciale Medicina sul trapianto dell’utero

Su Teleacras, domani, sabato 21 maggio, sul Canale 178, alle ore 13 e alle ore 21, in onda Speciale Medicina. Ospiti di Simona Carisi...

Recent Comments