Home Attualità L’incubo “Marche” e la provincia agrigentina

L’incubo “Marche” e la provincia agrigentina

Su iniziativa del prefetto Cocciufa, vertice ad ampio raggio di partecipazione nella sala operativa della Protezione civile ad Agrigento in prossimità della stagione delle piogge.

Quanto appena accaduto nelle Marche turba il sonno di coloro che sono pagati con le tasse dei cittadini per tentare di proteggere gli stessi cittadini dalle calamità naturali, qualora non siano imprevedibili e insormontabili. E così, ad Agrigento, a Villaseta, nella sala operativa della Protezione civile all’interno della caserma del Comando provinciale dei Vigili del fuoco, il prefetto, Maria Rita Cocciufa, ha convocato a raffica tutti gli addetti ai lavori, tra uomini in divisa, amministratori, e tecnici impiegati in vari Enti competenti. Nel corso della riunione è stata ribadita la necessità di interventi strutturali e non strutturali di protezione civile adottati dalle amministrazioni comunali, poi una pianificazione di azioni utili al fine della sicurezza da parte della Protezione civile, poi un’adeguata e tempestiva comunicazione sui rischi presenti sul proprio territorio provinciale e sui comportamenti corretti da assumere in situazioni di pericolo, e poi la pulizia e la manutenzione delle strade, anche tramite una costante raccolta dei rifiuti abbandonati per evitare blocchi del flusso delle acque, e pulizia inoltre di ferrovie, canali di scolo, caditoie e alvei dei fiumi. Le amministrazioni comunali saranno a breve dettagliatamente informate sulle priorità di intervento di competenza.

Franco Miccichè
E in tale ambito il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, annuncia: “Ho provveduto a firmare la determinazione numero 63 del 21 settembre, con cui sono state assegnate al personale interno le funzioni di supporto al ‘Piano di Protezione civile’, necessarie all’organizzazione, al coordinamento delle attività di prevenzione, di soccorso-assistenza alla popolazione e di superamento delle emergenze. Il Piano riporta i responsabili delle 12 funzioni di supporto che costituiscono il COC (Centro operativo comunale) che si attiva in particolari condizioni meteo avverse. Per le informazioni in tempo reale alla cittadinanza sulle azioni da attuare in caso di emergenza, è disponibile anche l’App gratuita ‘Città di Agrigento’, scaricabile nei nostri smartphone”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Giulio Cinque neo componente del CdA della Fondazione Teatro Pirandello

Il dottor Giulio Cinque, da sempre impegnato in ambito politico, è stato nominato dal presidente della Regione, Renato Schifani, componente del Consiglio di Amministrazione...

Revocata una sospensione di accoglienza per richiedenti asilo

Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Giuseppina Ganci, il Tar ha sospeso il provvedimento emesso dalla Prefettura di Agrigento di revoca dell’accoglienza in un...

Traffico di esseri umani, cinque arresti a Lampedusa

La Polizia di Agrigento ha arrestato in carcere, come disposto dalla Procura di Palermo e convalidato dal Tribunale, 5 indagati di associazione a delinquere...

Revocata la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina

Il magistrato di sorveglianza di Agrigento, Walter Carlisi, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Salvatore Pennica, ha revocato la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina,...

Recent Comments