Home Cronaca Parassitismo all’ombra del Gattopardo

Parassitismo all’ombra del Gattopardo

Dipendenti presunti assenteisti al Comune di Palma di Montechiaro: la Procura della Repubblica di Agrigento invoca sedici condanne. I dettagli sull’inchiesta.

Ad Agrigento, al palazzo di Giustizia in via Mazzini, il pubblico ministero, Cecilia Baravelli, è stata impegnata nella requisitoria a carico di 20 dipendenti del Comune di Palma di Montechiaro presunti assenteisti. A conclusione la Baravelli così si è rivolta al Tribunale: “Signori giudici, condannate 16 imputati, e assolvetene 4”. Nel corso della propria arringa il magistrato ha ricostruito il comportamento presunto parassitario degli impiegati incriminati. Le sue parole: “Al bar, al supermercato a fare la spesa o semplicemente chiusi dentro la propria automobile a leggere il giornale: il tutto durante le ore di servizio. Le telecamere hanno provato tra l’altro che un imputato, un sabato mattina, neppure è andato in ufficio ma gli è stata pagata la retribuzione, inquadrata come straordinario, grazie al collega che ha timbrato per lui. Il danno è superiore rispetto all’importo delle retribuzioni non dovute perché incide sul funzionamento dell’Ente e fa perdere la fiducia del cittadino”. Dunque, nel dettaglio, sono state proposte condanne dai 12 ai 19 mesi. 1 anno e 7 mesi per Salvatore Di Vincenzo, 58 anni, Ignazio Falsone, 72 anni, Fabio Marino, 55 anni, e Giuseppe Rumè, 66 anni. Poi 1 anno e 5 mesi per Salvatore Castellino, 60 anni. Poi 1 anno e 3 mesi ciascuno per 7 imputati: Grazia Arcadipane, 57 anni, Matteo Bordino, 65 anni, Renato Castronovo, 69 anni, Maria Collura, 60 anni, Giuseppe Calogero Petrucci, 61 anni, Anna Provenzani, 57 anni, e Silvana Cancialosi, 58 anni. E poi ancora: 1 anno e 10 mesi per Gioacchino Angelo Palermo, 63 anni, e 1 anno ciascuno per Vittorio Inguanta, 69 anni, Rosario Salerno, 61 anni, e Rosario Zarbo, 57 anni. Per altri 4 imputati è stata proposta l’assoluzione e la Baravelli ha spiegato il perché: “Perché gli allontanamenti dal posto di lavoro sono stati chiariti con motivazioni di servizio o sono stati ritenuti di modesta entità e, quindi, inoffensivi”. Si tratta di Calogero Mario Di Caro, 64 anni, Concetta Maria Di Vincenzo, 54 anni, Francesco Lo Nobile, 72 anni, e Baldassare Zinnanti, 69 anni. I pedinamenti e i servizi di osservazione sono stati svolti in due fasi, nel 2014 e nel 2015. Il luogotenente Luigi Marletta, all’epoca a capo della Stazione dei Carabinieri di Palma di Montechiaro, a processo ha dichiarato: “Gli episodi di assenteismo sono venuti alla luce grazie a una fonte confidenziale che ha avvisato di come al Comune ci fosse l’usanza di passare il badge delle presenze per poi uscire dall’ufficio e andare in giro. Sulla base di questa informazione abbiamo chiesto alla Procura di Agrigento di posizionare delle telecamere che sono state piazzate davanti al rilevatore delle presenze e nei due ingressi del Municipio”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Omicidio Alaimo, convalidato l’arresto in carcere di Vetro

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, ha convalidato l’arresto in carcere di Adriano Vetro, 47 anni, di Favara,...

Salario minimo, alla Camera dei Deputati passa la mozione cofirmata dall’On. Calogero Pisano

Importanti novità giungono dalla Camera dei Deputati dove ieri erano in discussione le mozioni concernenti iniziative volte all’introduzione del salario minimo, ossia la soglia...

Confartigianato Agrigento e il comune di Comitini stipulano una convenzione. I dettagli, oggi al Vg

Il Comune di Comitini, guidato dal sindaco, Luigi Nigrelli, ha stipulato una convenzione con la Confartigianato di Agrigento, diretta da Gianofrio Pagliarulo circa l'utilizzo...

Palma di Montechiaro, approvato con largo anticipo dalla giunta Castellino il Bilancio di previsione per il prossimo trienno

Altro grande traguardo, frutto di un lavoro certosino ed a 360 gradi, raggiunto dall'amministrazione comunale di Palma di Montechiaro, guidata dal sindaco Stefano Castellino....

Recent Comments