Home Cronaca E' bastato un attimo per non esserci

E’ bastato un attimo per non esserci

Incidente stradale duplice mortale ad Agrigento. Al Villaggio Mosè si sono scontrate tre automobili. Deceduti un uomo e una donna. Altri due feriti di cui uno gravemente.

Salvatore Lentini
Alcuni giorni addietro, domenica 20 novembre, la Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada si è svolta cavalcando lo slogan, essenziale quanto eloquente: “Esserci o non esserci… basta un attimo!”. E così è accaduto l’ennesima volta. E’ bastato un attimo, uno soltanto, per non esserci più. E non vi sono più Salvatore Lentini, 54 anni, di Agrigento, alla guida di una Bmw, e Calogera Paino, 74 anni, di Agrigento, sul sedile passeggero di una Mercedes con il marito al volante, Salvatore Floris, 75 anni, originario di Santa Caterina di Villarmosa, in provincia di Enna, trasportato in gravissime condizioni con l’elisoccorso all’ospedale “San Giovanni di Dio” ad Agrigento dove è ricoverato in codice rosso con traumi cranico e toracico. Per cause da accertare con esattezza sono entrate in rotta di collisione tre automobili: oltre alla Bmw e alla Mercedes anche una Volkswagen Lupo condotta da una donna di 51 anni, L I sono le iniziali del nome, che ha subito ferite non gravi e che è stata condotta al pronto soccorso in contrada Consolida. Sul posto hanno lavorato i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Agrigento. Si ipotizza lo sbandamento di una delle tre auto, che si è scontrata con l’auto in direzione opposta. Le carrozzerie dei mezzi coinvolti si sono letteralmente accartocciate a seguito del violentissimo impatto. E’ stato difficile finanche scoprire di quale modello fossero. Il sinistro duplice mortale è avvenuto nei pressi della chiesa di Santa Rosa, all’ingresso da ovest al Villaggio Mosè, a ridosso della strada statale 115. La Bmw condotta da Salvatore Lentini ha viaggiato verso ovest, in direzione rotonda Giunone. E si è scontrata con la Mercedes e la Wolkswagen Lupo in marcia contraria intorno alle ore 22:30.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Giulio Cinque neo componente del CdA della Fondazione Teatro Pirandello

Il dottor Giulio Cinque, da sempre impegnato in ambito politico, è stato nominato dal presidente della Regione, Renato Schifani, componente del Consiglio di Amministrazione...

Revocata una sospensione di accoglienza per richiedenti asilo

Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Giuseppina Ganci, il Tar ha sospeso il provvedimento emesso dalla Prefettura di Agrigento di revoca dell’accoglienza in un...

Traffico di esseri umani, cinque arresti a Lampedusa

La Polizia di Agrigento ha arrestato in carcere, come disposto dalla Procura di Palermo e convalidato dal Tribunale, 5 indagati di associazione a delinquere...

Revocata la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina

Il magistrato di sorveglianza di Agrigento, Walter Carlisi, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Salvatore Pennica, ha revocato la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina,...

Recent Comments