HomeAttualità“Sanità in Sicilia”: obiettivi perentori per i manager

“Sanità in Sicilia”: obiettivi perentori per i manager

Dopo la ratifica delle nomine dei manager della Sanità in Sicilia attesa la scelta dei direttori sanitari e amministrativi. Obiettivi prefissati da raggiungere altrimenti decadenza automatica.

E dunque la giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, Giovanna Volo, ha confermato, tecnicamente “ratificato”, le nomine dei direttori generali dell’aziende sanitarie, ospedaliere e policlinici universitari in Sicilia, tranne che per il designato direttore dell’Azienda sanitaria provinciale di Catania, Giuseppe Laganga Senzio, appena coinvolto nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione del centro clinico privato messinese “Nemo Sud“. Ad occuparsi dell’azienda etnea sarà ad interim Antonio Rapisarda, e successivamente si procederà alla nomina dell’organo ordinario. Contestualmente è stato approvato anche il nuovo schema di contratto dei manager che prevede, su indicazione del presidente della Regione, Renato Schifani, obiettivi specifici e concreti soprattutto in riferimento alla riduzione delle liste d’attesa, con un monitoraggio trimestrale e una verifica annuale del raggiungimento degli stessi obiettivi, a pena di decadenza automatica dei direttori generali anche dopo il primo anno dall’insediamento. E Schifani spiega: “Dare una nuova stabilità alla sanità pubblica regionale e abbattere le liste di attesa sono due dei principali impegni assunti dal mio governo sin dal suo insediamento, e stiamo lavorando concretamente in questa direzione. Introdurre, tra gli obiettivi dei nuovi manager, il pieno rispetto del Piano regionale approvato dalla giunta nel luglio dell’anno scorso, pena la revoca dell’incarico, servirà a garantire ai pazienti tempestività di accesso alle cure. Trovo sacrosanto che i dirigenti che hanno responsabilità siano sottoposti alle necessarie verifiche dei loro obiettivi da parte delle istituzioni che li nominano e nell’interesse dei cittadini. E’ nostra intenzione dare ai cittadini risposte qualificate e rapide ai loro bisogni di salute. Tutto questo è uno stimolo a fare meglio e a non considerare le nomine come delle rendite” – conclude. Adesso, entro 15 giorni dalla firma dei contratti, i nuovi manager dovranno procedere alla nomina dei direttori sanitari e amministrativi, già selezionati dalla Regione attingendo dai relativi elenchi degli idonei. E poi, entro 30 giorni dall’insediamento, i direttori generali predisporranno un apposito piano operativo di governo e di recupero delle liste d’attesa che dovrà essere approvato dall’assessorato alla Sanità. Tra le altre novità vi è anche il necessario conseguimento del cento per cento delle azioni previste dal crono-programma del Piano operativo regionale (Por) della Missione 6 – Salute del Pnrr. Tradotto: sfruttare tutti i possibili investimenti concessi dal Piano nazionale di ripresa e resilienza nel settore sanitario. Plaude al sistema degli obiettivi dei manager prefissati e da raggiungere a pena di decadenza la vice presidente dell’Assemblea regionale, Luisa Lantieri, di Forza Italia, che commenta: “Finalmente si intravede per la sanità pubblica siciliana la possibilità di un vero cambio di passo. L’obiettivo della riduzione drastica delle liste d’attesa è un segno di civiltà, di fronte ad una situazione divenuta ormai insostenibile, soprattutto per quelle categorie socialmente più fragili e per coloro che presentano patologie gravi. Un plauso quindi al governo regionale per il forte segnale di discontinuità rispetto al passato, con la speranza che davvero tutti i manager entrino nel giusto spirito di servizio per le nostre comunità”.

Angelo Ruoppolo
Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Striscia la notizia su Canale 5, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al giugno 2023 quasi 30 milioni di visualizzazioni complessive. Gli sono stati assegnati diversi premi tra cui: "Sipario d'Oro", "Alessio Di Giovanni", "Mimosa d'Oro", "Pippo Montalbano". Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments