Home Cronaca Il Tar condanna il Comune di Racalmuto

Il Tar condanna il Comune di Racalmuto

L’avvocato Girolamo Rubino

Il Comune di Racalmuto aveva indetto un pubblico incanto per l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria dell’Istituto Comprensivo Generale Macaluso, per un importo a base d’asta di 499.000 euro. La gara era stata aggiudicata all’Impresa MR costruzioni con sede in Mussomeli. Ma la società SAMA srl, seconda classificata, presentava un reclamo, che veniva però rigettato dalla Commissione di gara presieduta dall’ ingegnere Francesco Puma. Da qui la decisione dell’impresa Sama di proporre un ricorso davanti al TAR Sicilia, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Leonardo Cucchiara, per l’annullamento del provvedimento di aggiudicazione definitiva, nonchè per il risarcimento dei danni subiti. I difensori hanno censurato il provvedimento impugnato lamentando il mancato possesso dei requisiti prescritti in capo all’aggiudicataria alla data dell’aggiudicazione. Si è costituita in giudizio la ditta aggiudicataria MR per chiedere il rigetto del ricorso. Non si è costituito in giudizio il Comune di Racalmuto. Con ordinanza istruttoria il Tar Sicilia aveva disposto incombenti istruttori, ed esaminando il merito della controversia il Tar ha ritenuto fondato il ricorso patrocinato dagli avvocati Rubino e Cucchiara, condividendo la censura inerente il mancato possesso dei requisiti prescritti in capo all’aggiudicataria alla data dell’aggiudicazione. Poichè la ricorrente era classificata al secondo posto in graduatoria, la predetta sarebbe divenuta aggiudicataria dell’appalto. Il TAR ha ritenuto pertanto provato il danno ingiusto subito dalla ricorrente. Per quanto concerne la quantificazione del risarcimento, il TAR ha ritenuto equo commisurare tale danno nella misura del 5% del prezzo a base d’asta, ridotto della percentuale di ribasso contenuta nell’offerta della ricorrente. Per quanto concerne il cosiddetto “danno curriculare”, espressamente richiesto dagli avvocati Rubino e Cucchiara, lo stesso è stato invece quantificato nell’1% di detta cifra. Su tali somme dovranno essere calcolati rivalutazione monetaria ed interessi legali. Dall’annullamento dell’aggiudicazione definitiva è scaturita anche la condanna alle spese a carico del Comune di Racalmuto, che ha dato causa al contenzioso. Pertanto, per effetto della sentenza resa dal Tar, l’Impresa Sama srl con sede in Aragona avrà diritto al risarcimento dei danni subiti per effetto dell’illegittima aggiudicazione disposta in favore dell’Impresa MR, mentre il Comune di Racalmuto, oltre al risarcimento dei danni, dovrà pagare anche le spese giudiziali all’impresa ricorrente.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

“Waterloo”, Marco Campione interrogato otto ore

Dopo la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo”, l’imprenditore di Agrigento, già presidente...

Covid, ad Agrigento rinviato il giuramento di Ippocrate

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Agrigento ha rinviato la consueta cerimonia annuale, peraltro già programmata, durante la quale i neo-iscritti all’Ordine avrebbero...

Il boss Salvatore Di Gangi non è stato ucciso

Salvatore Di Gangi, il capomafia di Sciacca di 79 anni trovato morto in una galleria della stazione Principe a Genova sabato scorso 27 novembre,...

Il commissario della Provincia di Agrigento, Raffo, lancia un appello alla vaccinazione

Il commissario della Provincia di Agrigento, il generale Vincenzo Raffo, ha diffuso un appello alla popolazione a completare il ciclo vaccinale. E afferma: “Con...

Recent Comments