Home Cronaca Omicidio Cimino a Palermo, Pecoraro non mostra alcun segno di pentimento

Omicidio Cimino a Palermo, Pecoraro non mostra alcun segno di pentimento

A Palermo ha confessato ma non ha mostrato alcun segno di pentimento Giuseppe Pecoraro, 45 anni, il benzinaio che durante la notte tra venerdì e sabato, 10 e 11 marzo, ha bruciato vivo Marcello Cimino, 45 anni, nel portico della mensa dei frati cappuccini, in via dei Cipressi, dove sono adusi a dimorare alcuni senza tetto. L’omicida avrebbe ucciso Cimino perché ha ritenuto che lui insidiasse sua moglie da cui si è appena separato. Pecoraro è difeso dagli avvocati Brigida Alaimo e Carolina Varchi. L’autore dell’efferato delitto ha tentato inizialmente di negare tutto, sostenendo che le tracce di ustioni sul corpo fossero state provocate dalla macchinetta del caffè, poi è crollato e ha confessato.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Giovani Italia Viva invocano dimissioni Faraone. Vertici agrigentini si dissociano

I Giovani di Italia Viva della provincia di Agrigento, tramite il coordinatore, Giorgio Bongiorno, invocano le dimissioni del segretario regionale di Italia Viva, Davide...

La Fipe su Parco Templi e dintorni. Intervista al Vg

Alcune rimostranze tra il Parco della Valle dei Templi e dintorni: "gestione fallimentare e critiche anche verso gli spettacoli nella Valle". in proposito un'intervista...

Lampedusa, arrestati 18 tunisini e 2 egiziani

A Lampedusa i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento, coordinati da Giovanni Minardi, hanno arrestato 20 cittadini stranieri, tra 18 tunisini e 2 egiziani,...

300 tonnellate di rifiuti in strada a Palermo

Nuova emergenza rifiuti a Palermo. L’ammontare della spazzatura non raccolta è di circa 300 tonnellate, e in alcuni quartieri, tra Borgo Nuovo, Villaggio Santa...

Recent Comments