Home Cronaca Vaccini, dissequestri e zone rosse

Vaccini, dissequestri e zone rosse

Incidenza dei positivi all’1,9%. Da oggi in Sicilia, prima in Italia, le vaccinazioni agli studenti maturandi. Dissequestrato il lotto sospetto di AstraZeneca. Altre zone rosse.

Sono 372 i nuovi positivi al covid in Sicilia, su 19.335 tamponi processati, con una incidenza dell’1,9%. La regione è terza in Italia per numero di contagi giornalieri. I morti sono stati 11, per un totale di 5.758. Il numero degli attuali positivi è di 12.604, con un decremento di 412 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 773. Negli ospedali i ricoverati sono 668, 31 in meno, e quelli nelle terapie intensive sono 93, 5 in meno. Ecco la distribuzione dei nuovi casi tra le province: Palermo 20, Catania 139, Messina 31, Siracusa 20, Trapani 35, Ragusa 25, Agrigento 79, Caltanissetta 5, Enna 18. Nel frattempo la Regione siciliana procede spedita nelle vaccinazioni anti-covid e da oggi è via libera per le inoculazioni agli studenti maturandi, su base volontaria e senza prenotazione. L’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla, commenta: “La Sicilia è la prima regione italiana a procedere con la vaccinazione dei maturandi. L’esame di maturità si svolgerà, anche questa volta, in fase pandemica, ma, differentemente a quanto accaduto nel 2020, abbiamo uno strumento in più per garantire migliori condizioni di sicurezza agli studenti che si apprestano a vivere un momento così importante per il loro percorso formativo” – conclude. E’ previsto che agli studenti minorenni sia somministrato il vaccino Pfizer, mentre AstraZeneca o Johnson&Johnson a chi ha già compiuto 18 anni. Ed ancora in tema di vaccini, sono in corso in tutto il territorio nazionale, da parte dei Nas, le operazioni di dissequestro e restituzione dei vaccini AstraZeneca, lotto ABV 2856, sequestrati nello scorso mese di marzo su disposizione della Procura di Siracusa a seguito della morte del sottufficiale della Marina Militare, Stefano Paternò, deceduto dopo essersi vaccinato. Le analisi da parte degli organi preposti hanno stabilito che i lotti oggetto di attenzione, oltre ad essere corrispondenti per natura, caratteristiche e composizione con gli altri lotti di vaccino anticovid-19 analizzati, rispecchiano pienamente i parametri qualitativi e sono conformi al dossier di registrazione approvati dall’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali. Infine, con propria ordinanza il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha revocato, con effetto immediato, la “zona rossa” a Santa Teresa di Riva, in provincia di Messina, disponendo, invece, l’istituzione delle misure restrittive, da domani giovedì 27 maggio fino al 3 giugno (compreso), per il Comune di Riesi, in provincia di Caltanissetta. Inoltre, è stata prorogata la “zona rossa”, fino al 3 giugno, a Maniace, in provincia di Catania.

Most Popular

In Sicilia positivi tornano a crescere, è prima

Sono 133 i nuovi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 13.310 tamponi processati, con una incidenza che risale allo...

Agrigento, la Provincia premia i volontari anti-covid

Ad Agrigento, domani, mercoledì 23 giugno, alla Provincia, nella Sala Giglia, alle ore 16, saranno consegnati gli attestati di riconoscimento alle associazioni di Protezione...

Agrigento, Miccichè accoglie le dimissioni di Costanza Scinta. Intervista al Vg

Al Comune di Agrigento, dopo averle congelate, il sindaco, Franco Miccichè, ha adesso accolto e protocollato le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici, Antonino Costanza...

‘Servire Agrigento’: “In città una scultura per Marco Pantani”

Il coordinatore provinciale del movimento “Servire Agrigento”, Raul Passarello, ha proposto al sindaco Miccichè di promuovere un concorso di idee per la realizzazione di...

Recent Comments