HomePrima paginaAgrigento, vertenza rifiuti raffreddata

Agrigento, vertenza rifiuti raffreddata

L’ assessore comunale all’ ambiente di Agrigento, Mimmo Fontana, anziché i licenziamenti ha proposto una distribuzione del personale della nettezza urbana, in esubero ad Agrigento, in altri comuni consorziati, laddove vi siano carenze e necessità. E Fontana, affiancato dal sindaco Lillo Firetto e dal collega al bilancio, Giovanni Amico, lo ha ribadito innanzi ai sindacati di categoria, che da oltre un mese assediano Palazzo dei Giganti a fronte della intenzione dell’ amministrazione comunale di ridurre di un quinto il costo dell’ appalto, perché ritenuto troppo oneroso e di conseguente aggravio sulle bollette che pagano i cittadini. Ebbene, a termine dell’ ennesimo confronto tra le parti in causa, la soluzione della distribuzione “equa e razionale”, come è stato sottolineato, ha “raffreddato la vertenza”, usando la terminologia sindacale. Che lo stesso contenzioso sia congelato sarebbe forse azzardato ipotizzarlo, però il raffreddamento è premessa di sviluppi positivi, tanto che nessuno sarà licenziato. Quindi, l’ ordine sul sit – in dei lavoratori radunati in piazza Pirandello è stato un militaresco “sciogliete le righe”, tradotto in siciliano : “itivinni a casa”. Nel frattempo, sindacati e giunta hanno concordato di disegnare un piano della spesa, tracciando anche il come dirottare i netturbini in eccesso negli altri comuni. In tal modo procedendo sarà scongiurato il taglio al quinto dell’ obbligo di appalto, che ammonta a circa 1 milione di euro. Peraltro, gli altri 11 comuni consorziati con Agrigento, tra poco più di 6 mesi, dal primo luglio in poi, lanceranno in gara d’appalto il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti, che sarà in vigore nei 5 anni successivi. E in tale ambito sono prossimi 69 prepensionamenti di netturbini. Ad esempio, solo nel 2017 saranno 23 gli operatori ecologici in pensione. Dunque, ecco la più ottimista delle previsioni : i comuni consorziati con Agrigento non saranno costretti a sborsare più denaro per pagare i netturbini in eccesso ad Agrigento, ma sostituiranno i pensionati con gli eccedenti.

Angelo Ruoppolo
Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al giugno 2023 quasi 30 milioni di visualizzazioni complessive. Gli sono stati assegnati diversi premi tra cui: "Sipario d'Oro", "Alessio Di Giovanni", "Mimosa d'Oro", "Pippo Montalbano". Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments