Home Attualità Il Questore che catturò Provenzano

Il Questore che catturò Provenzano

Renato Cortese è rientrato a Palermo. Il prefetto Franco Gabrielli, capo della Polizia, lo ha nominato Questore. E Cortese subentra a Guido Nicolò Longo, 63 anni, che è stato nominato prefetto di Vibo Valentia, in Calabria, dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno Marco Minniti. Renato Cortese, 52 anni, attualmente è al comando dello Sco, il Servizio centrale della Polizia, è in Polizia dal 1991 e nel suo biglietto da visita è scritto: 11 aprile 2006, la cattura di Bernardo Provenzano, ad opera del gruppo cosiddetto “Duomo”, diretto dallo stesso Cortese, e che è stata immortalata nel documentario “Scacco al Re”. Il casolare del pastore Giovanni Marino, in contrada “Montagna dei cavalli” a Corleone, è scoperto ai primi di aprile del 2006. I poliziotti seguono il percorso dei sacchetti delle provviste da e verso Provenzano. Lui è Giuseppe Lo Bue, è genero di Carmelo Gariffo, che è un nipote di Provenzano. Lo Bue è collega di lavoro di Angelo Provenzano, figlio del boss e di lei, la moglie, Saveria Palazzolo. Ecco la telecamera puntata sulla loro casa a Corleone. Da lì partono i sacchetti. Giuseppe Lo Bue, o suo padre Calogero, consegnano i pacchi a lui, Bernardo Riina, un amico fidato di Provenzano, che nei pizzini è indicato come Binnu. Bernardo Riina viaggia a bordo di una Golf ed è seguito fino al casolare. La mattina dell’11 aprile alle ore 11.23, l’ennesima consegna, e scatta l’irruzione, l’arresto, l’espressione stupefatta del viso di Giovanni Marino…E poi di Provenzano…Poi il corteo delle auto verso Palermo, il cavalcavia di viale Regione siciliana, poi l’arrivo in Questura e la conclusione del documentario, a tempo di valzer…E poi, a descrizione del boss ex superlatitante adesso defunto, l’intervento di Renato Cortese, nuovo Questore di Palermo con decorrenza dal prossimo primo marzo…intervento Cortese al Vg…

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

L’Amministrazione Miccichè sostiene i bambini negli asili nido

L'Amministrazione comunale di Agrigento, presieduta dal sindaco, Franco Miccichè, rende a disposizione delle famiglie, con bambini di età compresa nella fascia 0-3 anni, dei...

La morte di Fathallah sarebbe stata evitabile?

E’ insorto un interrogativo: la morte nell’ospedale di Reggio Calabria del giocatore di basket agrigentino, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, preda di un...

Danni ad auto ex presidente consiglio comunale e designato assessore a Canicattì, indagini in corso

A Canicattì i Carabinieri della locale Compagnia indagano per accertare se la rottura di un vetro posteriore dell’automobile di un esponente politico locale, l’ex...

Musumeci: “Il centrodestra perde dove non è unito”

Breve disamina politica, a cavallo del periodo attuale di elezioni Amministrative, del presidente della Regione, Nello Musumeci, che afferma: “In Sicilia credo che il...

Recent Comments