Home Cronaca I Carabinieri di Sambuca di Sicilia arrestano sei "tombaroli" catanesi

I Carabinieri di Sambuca di Sicilia arrestano sei “tombaroli” catanesi

Il monte Adranone, nel comune di Sambuca di Sicilia, è un sito archeologico particolarmente ricco di reperti risalenti al quarto secolo avanti Cristo. Purtroppo, il sito è meta non solo di turisti ma anche di ladri che, nottetempo, scavando su tutta l’area comprendente il sito archeologico, si impossessano di reperti vari tra cui monili, vasi e monete, alimentando un mercato fiorente di commercio di reperti storici, soprattutto destinato a collezionisti d’oltralpe. Ebbene, i Carabinieri della Stazione di Sambuca di Sicilia hanno intensificato i controlli e hanno sorpreso in flagranza di reato sei persone, armate di pale, picconi, torce e di tutti gli utensili utili per scavare e raccogliere i reperti. I sei, tutti di Paternò in provincia di Catania, sono stati arrestati per tentato furto di materiale archeologico e danneggiamento su sito archeologico. Si tratta di Salvatore Di Stefano, 54 anni, Vincenzo Longo, 44 anni, Vincenzo Antonino Sinatra, 42 anni, Salvatore Anicito, 40 anni, Vito Stancanelli, 42 anni, e Filippo Germanà, anche lui di 42 anni. E i Carabinieri di Sambuca di Sicilia commentano: “Il deturpamento ed il depauperamento continuo dei siti archeologici, rappresenta, in queste terre così ricche di storia e cultura, una condotta altamente lesiva, non solo al patrimonio storico dello Stato, ma soprattutto alla stessa identità di un popolo”.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

“Waterloo”, Marco Campione interrogato otto ore

Dopo la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo”, l’imprenditore di Agrigento, già presidente...

Covid, ad Agrigento rinviato il giuramento di Ippocrate

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Agrigento ha rinviato la consueta cerimonia annuale, peraltro già programmata, durante la quale i neo-iscritti all’Ordine avrebbero...

Il boss Salvatore Di Gangi non è stato ucciso

Salvatore Di Gangi, il capomafia di Sciacca di 79 anni trovato morto in una galleria della stazione Principe a Genova sabato scorso 27 novembre,...

Il commissario della Provincia di Agrigento, Raffo, lancia un appello alla vaccinazione

Il commissario della Provincia di Agrigento, il generale Vincenzo Raffo, ha diffuso un appello alla popolazione a completare il ciclo vaccinale. E afferma: “Con...

Recent Comments