Home Attualità Sopralluogo al "Morandi"

Sopralluogo al “Morandi”

Dal nord al sud, i riflettori sono puntati sulle strade e sui viadotti poco sicuri e che versano davvero in pessime condizioni, spesso non prese in considerazione dai soggetti responsabili alla manutenzione e alla difesa della pubblica incolumità.
In Sicilia, ad Agrigento, uno dei viadotti che solleva maggiore preoccupazione è il “Morandi” o “Akragas”, che collega la città alla sua antica Marina, Porto Empedocle.
Il viadotto “Morandi”, risalente ai primi anni 70, nel tempo ha subito chiusure temporanee da parte dell’Anas, e riaperture con restrizioni di carreggiata, a fronte poi dell’annuncio dell’inizio dei lavori di manutenzione e messa in sicurezza. Fino ad oggi però i lavori non sono mai iniziati, e gli automobilisti, ovviamente timorosi, pur di non attraversare il viadotto sono costretti ad allungare il tragitto per raggiungere Agrigento o Porto Empedocle.
E’ certamente una situazione non agevole, adesso alla ribalta dell’attenzione pubblica nazionale grazie all’associazione ambientalista MareAmico, che ha documentato e denunciato le precarietà del ponte. Il problema principale è che il calcestruzzo non è eterno, anche perchè spesso viene utilizzata la sabbia di mare, invece di quella proveniente dai fiumi, e poi perchè la sezione dei tondini di ferro spesso è inferiore a quella prescritta.
Nel frattempo, il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, dopo la diretta con il noto programma “La Vita in diretta”, ha incontrato i vertici Anas e assicura: “Mi hanno confermato che in settimana si procederà all’apertura delle buste per l’appalto di manutenzione del viadotto Akragas, finalizzato all’eliminazione del restringimento di carreggiata attualmente presente. Ci hanno anche rassicurato sul costante monitoraggio delle condizioni di sicurezza del viadotto. Ho richiesto ulteriori esami ed approfondimenti sulla struttura”.
L’intervista a Claudio Lombardo è in onda oggi 14 Marzo al Videogiornale di Teleacras.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Giulio Cinque neo componente del CdA della Fondazione Teatro Pirandello

Il dottor Giulio Cinque, da sempre impegnato in ambito politico, è stato nominato dal presidente della Regione, Renato Schifani, componente del Consiglio di Amministrazione...

Revocata una sospensione di accoglienza per richiedenti asilo

Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Giuseppina Ganci, il Tar ha sospeso il provvedimento emesso dalla Prefettura di Agrigento di revoca dell’accoglienza in un...

Traffico di esseri umani, cinque arresti a Lampedusa

La Polizia di Agrigento ha arrestato in carcere, come disposto dalla Procura di Palermo e convalidato dal Tribunale, 5 indagati di associazione a delinquere...

Revocata la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina

Il magistrato di sorveglianza di Agrigento, Walter Carlisi, accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Salvatore Pennica, ha revocato la libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina,...

Recent Comments