Home Attualità 640, il taglio del nastro

640, il taglio del nastro

Otto anni dopo la simbolica posa della prima pietra, il versante agrigentino della strada statale 640 Agrigento – Caltanissetta, ribattezzata “Strada degli Scrittori”, frutto nel 2013 dell’intuizione del giornalista del Corriere della Sera, Felice Cavallaro, è stato inaugurato in occasione di una cerimonia a cui, tra gli altri, hanno partecipato il presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani, i ministri Graziano Delrio, alle Infrastrutture, e Angelino Alfano, agli Esteri e Cooperazione Internazionale, e il Sindaco della città dei Templi, Calogero Firetto.
Dunque, si apre al transito il primo lotto della strada statale 640 con la cartellonistica improntata sugli autori della letteratura del Novecento, da Luigi Pirandello a Leonardo Sciascia, da Andrea Camilleri a Pier Maria Rosso di San Secondo, da Antonio Russello a Giuseppe Tomasi di Lampedusa, a cui è dedicato il nome dell’importante arteria. E che sono impressi in questo percorso unico fatto di teatri, castelli, palazzi, musei, e paesaggi mozzafiato.
Per un investimento complessivo di 990 milioni di euro, la statale presenta due carreggiate separate da spartitraffico, due corsie per senso di marcia, banchina laterale pavimentata, e comprende 14 viadotti e 9 gallerie. Tutto ciò consentirà di percorrere i 31chilometri in 20 minuti di media, contro i 45 minuti necessari prima dei lavori. In totale, alla fine dell’opera, si stima un tempo di percorrenza media Agrigento-Catania di soli 90 minuti.
“Entro il 2018, afferma il presidente Anas, Gianni Vittorio Armani, verrà completato il secondo lotto, tra Canicattì e la provincia di Caltanissetta”.
È nell’idea dell’Anas potenziare il patrimonio stradale siciliano, valorizzando la cultura e il turismo di questo territorio attraversato da una rete stradale che si interseca con la storia, i costumi, la tradizione e la cultura siciliana, il tutto reso nella letteratura.
Le interviste al Ministro Alfano, al Ministro Delrio, e al giornalista Cavallaro, sono in onda al Videogiornale di Teleacras.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

A Realmonte costituito il locale Circolo di Fratelli d’Italia

A Realmonte è stato costituito il locale Circolo di Fratelli d’Italia composto dal presidente Emanuele Alonci, dal tesoriere Calogero Giardina e dal consigliere comunale...

Di Rosa (Codacons) accusa ancora l’Anas di abbandono del territorio di Agrigento (video)

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, punta ancora una volta il dito contro l’Anas, colpevole, secondo Di Rosa, di...

Burgio, rara aquila reale sottratta a morte certa (foto e video)

L’associazione ambientalista MareAmico, coordinata da Claudio Lombardo, rivolge apprezzamento verso gli operai forestali Giuseppe Guarisco e Giovanni Calà, che tra i boschi di Burgio...

Denunciato e allontanato marito presunto violento a Ribera

I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia alla Procura di Sciacca un autista di 30 anni che avrebbe...

Recent Comments