Home Cronaca I 25 anni di Guazzelli

I 25 anni di Guazzelli

Giuliano Guazzelli quando è stato ucciso aveva già quasi raggiunto l’età pensionabile, ma preferì, secondo le sue intenzioni, restare in servizio, per continuare a prestare la propria opera per l’Arma e per lo Stato. Il suo non è stato solo un lavoro come un altro, ma una missione, fino alla morte. Ecco perché il maresciallo Guazzelli ha rappresentato per decenni un punto di riferimento irrinunciabile per gli investigatori agrigentini e non solo. Tanti tenenti, capitani e colonnelli si sono susseguiti nel corso del tempo, e tutti hanno attinto a piene mani da Guazzelli, fonte inesauribile di esperienza, radicamento e conoscenza del territorio. E in ciò si svela anche il movente del suo omicidio: silenziare per sempre un qualcosa di troppo scomodo e pericoloso.
Tanti magistrati si sono rivolti a lui, anche Rosario Livatino, e lui, forte del proprio intuito e della sua memoria storica, ha sempre fornito una risposta, un indizio utile, una traccia. Giuliano Guazzelli nacque a Gallicano, in provincia di Lucca, il 6 aprile del 1933. Arruolato giovanissimo nell’Arma dei Carabinieri, si era stabilito nel 1954 a Menfi, in provincia di Agrigento. Ha prestato servizio nelle zone più “calde” della Sicilia: Castelvetrano, Palermo, Palma di Montechiaro e, per ultimo, ad Agrigento, dove è stato comandante del Nucleo Operativo e poi responsabile della Sezione di Polizia Giudiziaria presso il Tribunale di Agrigento.
Oggi, 4 aprile 2017, dopo una messa nella chiesa di Santa Croce a Villaseta, è stata scoperta una nuova targa commemorativa sul luogo dell’agguato, e poi il cavalcavia confinante, a ridosso della statale 115, è stato intitolato al maresciallo Giuliano Guazzelli, medaglia d’oro al valore civile, nella cui motivazione, in conclusione, si legge: “Eccelso esempio di virtù civiche ed altissimo senso del dovere”.
Le interviste sono in onda al Videogiornale di Teleacras.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Palermo, partorisce è positiva al Covid e fugge dall’ospedale

Una donna, positiva al Covid, è scappata ieri grazie all'aiuto del marito, dall'ospedale Cervello di Palermo, dove si trovava ricoverata, nel reparto di ostetricia...

Covid, 581 nuovi casi, in Sicilia, nelle ultime 24 ore

Sono 581 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 9.282 tamponi processati nell'isola. L'incidenza risale fino...

Cartello centrodestra e candidatura Montaperto a Favara: “No a Italia Viva”

“Siamo sempre stati e rimaniamo alternativi al centro sinistra e, pertanto, la coalizione a supporto della candidatura a sindaco di Totó Montaperto si dissocia...

Proficuo incontro tra Monella e Scavone

La coordinatrice regionale del dipartimento politiche sociali e tutela dei minori Lega Salvini Premier, Rita Monella, ha incontrato l’assessore regionale alla Famiglia e alle...

Recent Comments