Home Prima pagina Cupa, difesa e prospettive

Cupa, difesa e prospettive

I Consorzi Universitari, sempre più in fase di declino e sempre più afflitti da indebitamento.

Ad Agrigento, il Consorzio universitario, nato per favorire una maggiore opportunità di studio, di lavoro, e di sviluppo del territorio, ormai da due anni vive un profondo stato di crisi, con corsi di laurea come Giurispudenza, Architettura e Beni culturali tagliati, pochi studenti iscritti, il personale che rischia di essere licenziato, e con un debito con l’Università di Palermo che non è altro che causa del mancato trasferimento dei fondi al Cupa da parte della Regione e dell’ex Provincia.

La Cgil agrigentina, tramite il suo segretario, Massimo Raso, si interroga sul perché di tale indebitamento, e afferma: Saremo curiosi di sapere cosa ha fatto l’ Università di Palermo con i 50 milioni di euro che ha ricevuto dal Ministero come Fondo di Finanziamento ordinario per il sostegno dell’ attività accademica agrigentina e per i servizi agli studenti. Il tema della “governance” non è indifferente – aggiunge Raso – e comprendiamo che le Università vogliano appropriarsi completamente di queste strutture per farle diventare delle loro “depandance”, ma questo contraddice esattamente lo spirito con il quale sono nati i Consorzi Universitari. Apprendiamo – conclude la Cgil – che si sta decidendo di “stralciare” dalla Finanziaria le norme sui Consorzi Universitari per spostare la questione su un collegato. Ci auguriamo sia l’occasione per fare una “operazione verità e chiarezza” sull’intera questione, e vorremmo che la parte agrigentina di Governo e dell’Assemblea dica con chiarezza come immaginano il futuro del Cupa. Ci sono 15 dipendenti e circa 2000 famiglie agrigentine che vorrebbero saperlo ed altre che debbono decidere se iscrivere altrove i propri figli”.

E sulle prospettive future del Cupa, interviene l’avvocato di Agrigento, Roberta Zicari…intervista Zicari al Vg…

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

L’omicidio Alaimo, l’intervento degli infermieri agrigentini

L’Opi, l’Ordine delle professioni infermieristiche di Agrigento, tramite il presidente, Salvatore Occhipinti, interviene a seguito dell’omicidio del cardiologo di Favara, Gaetano Alaimo. E afferma:...

Il Pd all’Ars interroga sull’ospedale di Ribera

I deputati regionali del Partito Democratico hanno presentato un’interrogazione al presidente Schifani e all’assessore alla Sanità, Giovanna Volo. E hanno sottoposto alla loro attenzione...

La Cisl lancia l’allarme servizio prestato all’utenza all’ospedale di Agrigento

La Cisl Funzione pubblica di Agrigento ricorda alla direzione dell’Azienda sanitaria provinciale che il 31 dicembre scadono parecchi contratti del personale e con numerosi...

Sabato ad Agrigento al teatro Pirandello la manifestazione “Sconfiggere la povertà”

Ad Agrigento, sabato prossimo, 3 dicembre, al Teatro Pirandello, alle ore 17, ad ingresso gratuito, si svolgerà la manifestazione intitolata “Sconfiggere la povertà”, una...

Recent Comments