Home Cronaca Nettezza urbana in fibrillazione

Nettezza urbana in fibrillazione

Dopo parecchi Comuni della provincia agrigentina, anche il capoluogo, adesso, si prepara all’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata. Ad Agrigento, quindi, non sarà più praticato il servizio di raccolta dei rifiuti stradale, tramite cassonetti, ma “porta a porta”.

Mimmo Fontana

L’assessore all’Ambiente, Mimmo Fontana, ha annunciato che la Giunta ha approvato la necessaria delibera di variante migliorativa al bando, e che ad agosto si inizierà con le utenze non domestiche, dunque attività commerciali, imprese e uffici, e si procederà poi a Villaseta-Monserrato, Villaggio Mosé-San Leone, e centro città.
L’amministrazione Firetto ha in proposito avviato una campagna di sensibilizzazione affinchè i cittadini possano fare una buona raccolta differenziata che dia i suoi buoni frutti. E i frutti sono la riduzione del costo delle bollette, “perché – come sottolineato dall’assessore Fontana – una cattiva raccolta differenziata provoca, invece, l’effetto opposto, l’aumento delle bollette”.
Peraltro, il costo della tassa sui rifiuti ad Agrigento, come rileva la “Uil – Servizio politiche territoriali” che ha preparato un dossier, è il più elevato in tutta Italia, 474 euro, a fronte di una media nazionale di 295 euro. E i cittadini più fortunati sono quelli che pagano il tributo a Belluno, dove la tassa si ferma a 150 euro all’anno.
Adesso resta da capire, però, quale sarà la reale sorte dei netturbini in esubero, se verranno redistribuiti nei Comuni vicini, quelli della stessa Srr, o se verranno licenziati.

E in merito a ciò sono già in fermento i sindacati Cgil, Cisl, e Uil.
“La raccolta differenziata ad Agrigento – dichiara il segretario regionale della Cgil Funzione pubblica Alfonso Buscemi non può passare attraverso il licenziamento di 14 persone. Bisogna trovare soluzioni concrete e definitive per dare risposte a tante persone.
E anche il segretario della Cisl Funzione pubblica, Umberto Nero, commenta: “Abbiamo firmato un accordo su indicazione della Srr, ma evidentemente sui numeri e sulla collocazione del personale qualcosa non è andato per il verso giusto. Dobbiamo capire, al più presto, dove l’ingranaggio si è inceppato. Sui licenziamenti è impossibile cedere o tergiversare, anche perché su Agrigento i tecnici non hanno ancora firmato la perizia di variante per la differenziata e non credo lo faranno se ci saranno licenziamenti”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Il Posto di ristoro nella Valle dei Templi è dell’Ente Parco

Ad Agrigento, il prossimo 31 maggio, il legale che rappresenta il gestore del Posto di ristoro nella Valle dei Templi, sin dagli anni '50,...

Il lungomare di Catania intitolato a Franco Battiato

E’ stato intitolato a Franco Battiato il Lungomare Ognina a Catania. Nel corso di una cerimonia, in piazza Consiglio d'Europa (ex piazza Nettuno), è...

Pronto, pronto, torre di controllo, rispondete?

Insolito avvenimento a Lampedusa. Infatti, è partito con mezz'ora di ritardo dall’aeroporto dell’isola agrigentina l’aereo delle ore 6:10 per Palermo. Il velivolo è rimasto...

Notte di sbarchi a Lampedusa

Sono 43 i migranti sbarcati a Lampedusa, dopo due soccorsi a largo e un rintraccio direttamente sulla terraferma. Gli ultimi ad arrivare direttamente a...

Recent Comments