Marijuana tra i vigneti, due arresti (video)

0
431

Blitz dei Carabinieri nelle campagne di Palma di Montechiaro. Sequestrati 20 chili di marijuana essiccata tra i vigneti. Arrestati zio e nipote.

I Carabinieri sono stati a lavoro nelle campagne di Palma di Montechiaro. Sono attività di prevenzione, a controllo del territorio, organizzate dal Comando provinciale dell’Arma. E i militari si sono accorti di un movimento strano di persone intorno ad un appezzamento di terreno, come delle api che ronzano intorno all’alveare. E i Carabinieri hanno riflettuto e hanno sospettato: “Se vi sono le api, e se vi è l’alveare, allora forse vi sarà anche il miele”. E hanno telefonato ad altri colleghi: “Pronto, siamo noi, voi siete voi? Sì. Venite, bisognano rinforzi, che circondiamo la zona e poi scateniamo l’irruzione”. E così è stato. Solo dopo pochi minuti una decina di militari si sono schierati a cerchio intorno al fondo agricolo sospetto, e poi, alla parola d’ordine pattuita, sono entrati, come pirati all’arrembaggio della nave appena speronata. Sul posto sono state sorprese due persone, riconosciute dai Carabinieri perché già conosciute alle forze dell’ordine, che avranno esclamato: “Toh, chi si rivede, ma sì, sono loro”. E si tratta di uno zio e di un suo nipote. Poi è scattata la perquisizione, e in un casolare sono stati scoperti dei sacchi contenenti delle foglie di marijuana già essiccata e pronta per essere mercanteggiata. E poi in alcuni vigneti, tra i grappoli d’uva, è stata scovata tanta altra marijuana in fase di essiccamento. Il sospetto sulle api, l’alveare e il miele si è rivelato fondato: i Carabinieri hanno sequestrato complessivamente 20 chili di marijuana, per un valore di mercato di circa 100mila euro. Lo zio e il nipote sono stati arrestati in flagranza di reato per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo zio è Gioacchino Mangiavillano, 52 anni, e il nipote è Angelo Mangiavillano, 30 anni. L’autorità giudiziaria ha disposto che i due Mangiavillano siano ristretti ai domiciliari, e probabilmente avrà imposto anche il divieto di mangiare uva, perché non si sa mai.

Articolo precedenteCaos vaccinazioni (video intervista)
Articolo successivo“Diventerà Bellissima” (video intervista)
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune : Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. I suoi servizi sono, quotidianamente, pubblicati e tradotti da siti anche non italiani, utilizzando i video youtube, con milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo[at]virgilio.it