Home Cronaca “Coronavirus”, i casi e i contagi tra i sanitari (video)

“Coronavirus”, i casi e i contagi tra i sanitari (video)

L’aggiornamento dei casi coronavirus in Sicilia. Preoccupa l’escalation dei contagi tra il personale sanitario. Musumeci e Razza: “Tamponi a tappeto per medici e infermieri”.

A sabato 21 marzo sono 490 i casi di coronavirus in Sicilia e 458 gli attuali positivi. Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (ovvero i Policlinici di Palermo e Catania) sono 4.883. Sono risultati positivi 490 (82 più di venerdì 20 marzo), mentre, attualmente, lo sono 458 persone (79 più di venerdì 20 marzo).
Risultano ricoverati 254 pazienti (27 a Palermo, 118 a Catania, 40 a Messina, 1 ad Agrigento, 12 a Caltanissetta, 19 a Enna, 6 a Ragusa, 19 a Siracusa e 12 a Trapani) di cui 48 in terapia intensiva, mentre 204 sono in isolamento domiciliare, 26 guariti (11 a Palermo, 6 a Catania, 4 a Messina, 2 ad Agrigento ed Enna, 1 a Ragusa) e 6 deceduti (1 a Caltanissetta e Siracusa, 2 a Catania ed Enna).

La Regione raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitate il sito www.siciliacoronavirus.it o telefonate al numero verde 800 45 87 87. Nel frattempo ricorre un’altra emergenza nell’emergenza coronavirus in corso, ovvero i casi di contagio tra il personale sanitario. E ciò rischia di pregiudicare gravemente la capacità di capienza e resistenza del sistema sanitario siciliano. Da ultimo, nell’ospedale Umberto primo di Siracusa sono appena risultati positivi al covid 19 due medici e un infermiere. E pochi giorni addietro è risultato positivo al tampone un altro medico, del reparto di Cardiologia. E poi, ancora, oltre al medico ad Agrigento positivo al coronavirus, anche un infermiere del reparto Otorinolaringoiatria di Villa Sofia a Palermo è positivo, nonostante sia asintomatico. E in riferimento alla circostanza ricorrente di essere asintomatici, il segretario provinciale della Fials – Confsal di Palermo, Enzo Munafò, si rammarica così: “Questo ultimo caso di Villa Sofia dimostra quello che diciamo da giorni. Se non dotiamo tutti gli operatori sanitari dei presidi di sicurezza, e non facciamo tamponi a tappeto, rischiamo di far diventare gli ospedali tanti inconsapevoli focolai untori del contagio”. Ed ancora nel frattempo, cogliendo la palla al balzo, il presidente della Regione, Musumeci, subito sostenuto dall’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, ha rilanciato l’iniziativa del tampone per tutti i sanitari impegnati in Sicilia. E Musumeci ha spiegato: “Il mondo scientifico su questo tema si è diviso, e questo è un messaggio negativo. Posso capire che si divide la politica ma non il mondo scientifico. Noi stiamo cominciando con i tamponi a tappeto, e pensiamo di farlo nelle prossime ore, a cominciare dal personale sanitario e parasanitario, perché se qui comincia a cadere il soldato, cioè i sanitari, non sapremmo come continuare la battaglia”. E ad attenuare prospettive catastrofiche è l’assessore Razza che, a fronte di quanti propongono di requisire spazi fieristici in Sicilia e adibirli a strutture per i degenti covid, come accade alla Fiera di Milano, Ruggero Razza replica: “Ritengo che in Sicilia non si arriverà ad avere bisogno di reparti d’emergenza in aree fieristiche o altre “location” non ospedaliere, come avvenuto in Lombardia e in altre zone rossissime del Nord. E l’ipotesi di requisire, ad esempio, la Fiera del Mediterraneo a Palermo o le Ciminiere a Catania resta, per ora, soltanto uno scenario di guerra estrema al coronavirus”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al maggio 2022 oltre 27 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Covid, in Sicilia circa 6mila nuovi positivi

Sono 5.832 i nuovi casi di Covid19 registrati a fronte di 26.850 tamponi processati in Sicilia secondo il bollettino odierno. Il giorno precedente i...

Piparo: “Bisogna riaprire la via Atenea al traffico”a

Una nuova proposta in aiuto degli esercizi commerciali di Via Atenea arriva dal consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Gerlando Piparo: “Invito l’Amministrazione attiva a...

L’Anca su ingorgo scadenze fiscali del 30 giugno

Il direttivo dell’Associazione Nazionale Commercialisti Agrigento lancia l’allarme sull’ingorgo di scadenze che rischia di provocare non pochi problemi alle aziende contribuenti che il...

Agrigento, ecco l’infiorata di San Calogero

Ad Agrigento dal pomeriggio di ieri fino alla tarda mattinata di oggi sono stati a lavoro gli artisti dell’Associazione infioratori di Montallegro, autori dell’infiorata...

Recent Comments