Home Cronaca Casi, rientri, sicurezza, crisi e farmaco anti-artrite (video)

Casi, rientri, sicurezza, crisi e farmaco anti-artrite (video)

L’aggiornamento dei casi coronavirus in Sicilia. L’intervento del presidente Musumeci su rientri, finanziaria e mascherine. All’ospedale di Enna si utilizza l’anti-artrite.


Fino al pomeriggio di venerdì 27 marzo sono 1095 i casi coronavirus in Sicilia. Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento sono 9.658. Sono risultati positivi 1.164 (170 più di mercoledì 25 marzo), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.095 persone (159 più di mercoledì 25 marzo). Sono ricoverati 414 pazienti, di cui 68 in terapia intensiva, mentre 681 sono in isolamento domiciliare, 36 guariti e 33 deceduti (1 ad Agrigento, 2 a Caltanissetta, Palermo e Siracusa, 4 a Messina, 6 a Enna e 16 a Catania). Ecco la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 52; Caltanissetta, 48; Catania, 321; Enna, 126; Messina, 212; Palermo, 197; Ragusa, 27; Siracusa, 63; Trapani, 49. Nel frattempo, il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha incontrato, in video conferenza a Palazzo d’Orleans, i capigruppo dell’opposizione e della maggioranza all’Assemblea regionale siciliana. Sono state avanzate diverse proposte sul piano economico e sanitario relative all’emergenza coronavirus. In particolare, si è concordato sulla necessità di lavorare ad una nuova legge finanziaria legata alle priorità imposte dall’attuale situazione. Ancora nel frattempo, nel merito del caso “rientri”, Musumeci ha ribadito: “Facciamo appello ai siciliani, soprattutto a chi ancora bussa alle porte e vuole rientrare: a loro dico di rimanere dove sono perché non sanno cosa portano con loro. Oggi la prudenza è la migliore cura senza farci prendere dalla paura. Andiamo avanti con cautela e sono convinto che anche le regioni del Sud sapranno uscire fuori da questa situazione. Quando tutto questo sarà finito dovremo passare ad affrontare l’emergenza economica”. E poi, in riferimento ai numeri dei contagi in Sicilia ed alla previsione del picco, Nello Musumeci prospetta: “Se ci mettiamo a fare il confronto con le altre regioni sembriamo in un altro mondo, ma non ci si deve illudere perché il picco da noi deve ancora arrivare anche se non sappiamo quando. Secondo alcune previsioni potrebbe arrivare intorno al 10-15 aprile. L’importante è farsi trovare pronti sapendo di dover fare i conti con un’evoluzione del fenomeno. Quindi esorto a continuare a mantenere la cautela dimostrata fino ad ora, ed a restare a casa con la stessa attenzione dei primi giorni”. E poi, ancora, a fronte della ricorrente carenza di presidi di sicurezza, il governatore si rammarica così: “Aspettiamo le mascherine, questa ormai è diventata una telenovela. Roma da dieci giorni ci rassicura che il tutto arriverà quanto prima, ma ancora non abbiamo visto niente. Di 800mila mascherine che abbiamo richiesto, ne sono arrivate circa 60mila e non omologate. Una mascherina può essere utilizzata mezza giornata, e al massimo un giorno intero. Insomma, dobbiamo fare i conti con questa amara realtà”. Ed ancora nel frattempo, quattro pazienti affetti da Covid 19 e ricoverati nell’ospedale Umberto primo di Enna sono trattati da mercoledì scorso con il farmaco anti-artrite, giunto ad Enna dopo la richiesta inoltrata al centro sperimentatore. L’Azienda sanitaria provinciale di Enna conferma e puntualizza: “I quattro pazienti hanno i requisiti richiesti dalla sperimentazione in corso. E abbiamo richiesto l’impiego del farmaco per altri tre pazienti”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

E’ morto l’onorevole Lello Rubino

Si è spento a Palermo Raffaello Rubino. Era nato in provincia di Bolzano nel 1928, medico chirurgo ed esponente della Democrazia Cristiana, è stato...

Agrigento, San Leone, miasmi di fogna a “Mare Nostrum”

Spazio alle segnalazioni dei cittadini. Ad Agrigento, a San Leone, alcuni bagnanti segnalano un odore nauseabondo di fogna che incombe sulla spiaggia Mare Nostrum,...

Agrigento, sgravi fiscali, gli interventi incrociati di Cacciatore e Di Rosa

Come già pubblicato, il presidente della Commissione Finanze al Comune di Agrigento, Davide Cacciatore, ha annunciato che i cittadini avranno uno sgravio fiscale, come...

La foto Nasa sugli incendi in Sicilia

La colonna di fumo che si è sollevata dagli incendi appena divampati a Piana degli Albanesi, in provincia di Palermo, è stata fotografata anche...

Recent Comments