Home Politica Spataro: "Il caso 'I ragazzi della Trinacria' testimonia il baratro in cui...

Spataro: “Il caso ‘I ragazzi della Trinacria’ testimonia il baratro in cui è sprofondata la città”

Il consigliere comunale del movimento “Onda” di Agrigento, Pasquale Spataro, interviene a seguito della rescissione, da parte del sindaco Miccichè, del protocollo con l’associazione “I ragazzi della Trinacria”, allorchè, senza autorizzazione, hanno tinteggiato di azzurro un bunker storico a Cannatello. Spataro afferma: “Tale rescissione, dopo che gli assessori hanno rivendicato meriti e si sono pregiati sui social del lavoro svolto da questi volontari, impegnati a titolo gratuito a favore della città, ha certamente dell’incredibile. Rispetto ad un errore in buona fede, cosa ha deciso di fare l’Amministrazione comunale? Ha rescisso la convenzione, quando invece sarebbe stato più corretto interloquire con gli organi competenti e procedere al ripristino dei luoghi, anche con l’ausilio degli stessi ragazzi che si erano messi a disposizione. La verità è che siamo di fronte ad un’amministrazione che non ha una guida sicura nella gestione del sistema rifiuti e nella gestione igienico sanitaria della città, invasa da erbacce e rifiuti. E la risposta, quasi fosse un ritornello, è sempre la stessa: non ci sono fondi, oppure è colpa degli altri. I cittadini pagano i tributi e non ricevono il necessario servizio. E spesso, come in via Toniolo, puliscono loro stessi la strada. Eppure il sindaco, in campagna elettorale, diceva ben altro, sosteneva che avrebbe cambiato il mondo ed invece oggi, a distanza di 8 mesi, un tempo certamente congruo, la città è precipitata in un baratro in cui questa giunta non può che annaspare ed affondare ancora di più. Il sindaco prenda decisioni anche drastiche e valuti attentamente rispetto a uomini e donne che ruotano attorno a lui. La città è allo sbando e serve un forte scossone per potere intravedere uno squarcio di luce in fondo al tunnel”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Mega appalto assegnato in Sicilia

Rete Ferrovie dello Stato ha aggiudicato oggi, per un importo di circa 640 milioni di euro, la gara d’appalto integrato per il raddoppio della...

Mafia: contributo Covid a 19 imprenditori già condannati

La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Catania ha scoperto che 19 imprenditori, che avrebbero percepito il contributo covid a fondo perduto a...

Al Teatro “Pirandello”, l’evento “Dall’Antica Akragas all’Agrigento Innovativa”

Nella splendida cornice del Teatro Pirandello di Agrigento, venerdì 25 giugno alle ore 17.00, sarà presentato l'evento "Dall'Antica Akragas all'Agrigento Innovativa". Alla presenza di ...

Catanzaro e Ciancio: “La biblioteca dell’Ars è fruibile dal pubblico”

I deputati regionali del Partito Democratico, Michele Catanzaro, e Gianina Ciancio, del Movimento 5 Stelle, rispettivamente presidente e componente della Commissione vigilanza sulla Biblioteca...

Recent Comments