Home Politica Precari Asu, ancora semaforo rosso

Precari Asu, ancora semaforo rosso

Ancora non attuata la norma della finanziaria regionale sulla stabilizzazione dei lavoratori Asu. L’assessore Scavone punta il dito contro il ministero dell’Economia.

Nell’aprile scorso, in occasione dell’approvazione della finanziaria della Regione Siciliana, si è brindato all’approvazione della norma per la tanto attesa e agognata fuoriuscita dal precariato e la stabilizzazione del lavoratori Asu, ovvero impegnati in Attività socialmente utili. E invece il brindisi, al momento, si è rivelato un calice amaro, perché tale norma della legge di stabilità regionale non è stata ancora attuata. E perché? Perché il semaforo da Roma è ancora rosso. Si perché il ministero dell’Economia, rivolgendosi a Palermo, a Palazzo d’Orleans, ha invocato lumi sull’articolo 36 della finanziaria regionale, relativo alla stabilizzazione del personale socialmente utile. Ecco perché adesso l’assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone, punta il dito contro il governo nazionale e pretende rimedi. Scavone annuncia battaglia e premette: “Difenderemo a tutti i costi la norma della finanziaria, approvata ad aprile scorso, con cui il governo Musumeci, con il contributo di tutte le forze sindacali e politiche, ha inteso chiudere una delle pagine più buie del precariato storico”. E poi, a conclusione della riunione di un “tavolo di consultazione sociale permanente sulle problematiche relative al personale Asu”, appositamente costituito insieme ai sindacati di categoria, l’assessore Scavone ha ribattuto: “Sull’articolo 36 abbiamo già inviato lunedì scorso le contro-deduzioni richieste dal ministero dell’Economia. Chiederemo che il governo nazionale autorizzi la deroga al Decreto legislativo 118 del 2011, che impone l’armonizzazione, quindi il bilanciamento dei documenti contabili delle Regioni e degli Enti Locali”. E perché la deroga? E Scavone risponde: “Perché i costi della stabilizzazione li sosterremo noi. La Regione intende contribuire alle necessità finanziarie della misura della stabilizzazione oltre l’intervallo temporale legato al decreto. Sarà la Regione a pagare quanto necessario ai Comuni che stabilizzano. Questo consentirebbe la storicizzazione della spesa, così come avvenuto per la stabilizzazione dei precari degli Enti Locali”- conclude Scavone. E che significa “storicizzazione della spesa”? Significa che la spesa, ossia il costo della stabilizzazione, è iscritto nel bilancio della Regione come spesa strutturale, e la si paga ogni anno. Ecco perché “spesa storicizzata”. Poi, ancora l’assessore Scavone tesse le lodi del personale Asu non stabilizzato, e sottolinea: “Si tratta di 4571 risorse umane e professionali che da venti anni sono impiegate all’interno della pubblica amministrazione, e in molti casi sono indispensabili al normale funzionamento degli Enti Locali”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

“Waterloo”, Marco Campione interrogato otto ore

Dopo la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo”, l’imprenditore di Agrigento, già presidente...

Covid, ad Agrigento rinviato il giuramento di Ippocrate

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Agrigento ha rinviato la consueta cerimonia annuale, peraltro già programmata, durante la quale i neo-iscritti all’Ordine avrebbero...

Il boss Salvatore Di Gangi non è stato ucciso

Salvatore Di Gangi, il capomafia di Sciacca di 79 anni trovato morto in una galleria della stazione Principe a Genova sabato scorso 27 novembre,...

Il commissario della Provincia di Agrigento, Raffo, lancia un appello alla vaccinazione

Il commissario della Provincia di Agrigento, il generale Vincenzo Raffo, ha diffuso un appello alla popolazione a completare il ciclo vaccinale. E afferma: “Con...

Recent Comments