Home Attualità Smaltimento in Sicilia, progetti e fondi

Smaltimento in Sicilia, progetti e fondi

Oltre 21 milioni di euro di fondi europei per 17 nuovi Centri comunali di raccolta, e 13 progetti di ampliamento, anche in provincia di Agrigento. L’intervento dell’assessore Baglieri.

In Sicilia sono 17 i nuovi Centri comunali di raccolta per i rifiuti, e sono 13 i progetti per il potenziamento, l’ampliamento e l’adeguamento di strutture esistenti. A finanziarli, con oltre 21 milioni di euro di fondi europei, è il governo Musumeci, con l’obiettivo di incrementare la raccolta differenziata e aiutare i Comuni nella gestione del servizio. Il dipartimento regionale Acqua e rifiuti ha pubblicato l’elenco dei progetti, a firma del dirigente generale Calogero Foti, con i punteggi attribuiti sulla base dei criteri previsti dal bando. Sono stati emessi i primi decreti di finanziamento. L’assessore regionale ai Servizi primari, Daniela Baglieri, commenta: “E’ un ulteriore tassello messo in campo dal collega Alberto Pierobon, e da noi completato per migliorare, ancora di più, la gestione dei rifiuti nei territori, garantendo un servizio più efficiente per i cittadini. Con i nuovi Centri, o con il potenziamento di quelli esistenti, i Comuni potranno incentivare la raccolta differenziata e procedere a un definitivo cambio di passo nel sistema di smaltimento nell’Isola” – conclude Baglieri. I 17 nuovi Centri comunali di raccolta dei rifiuti, ai quali sono destinati quasi 16 milioni di euro, sono a Casteltermini, Castrofilippo, Eraclea Minoa e Alessandria della Rocca, in provincia di Agrigento. Poi Gela, Resuttano e Riesi, nel Nisseno. Piedimonte Etneo, Aci Catena e Palagonia, in provincia di Catania. Gagliano Castelferrato, nell’Ennese. Mazzarrà Sant’Andrea, in provincia di Messina. Misilmeri, Contessa Entellina e Baucina, nel Palermitano. Acate, in provincia di Ragusa. E poi Trapani. Le 13 strutture esistenti che saranno adeguate, ampliate e potenziate, con 5 milioni e 200mila euro, sono a Menfi, Sciacca e Burgio, nell’Agrigentino. Poi Butera, in provincia di Caltanissetta. Bronte, nel Catanese. Piazza Armerina, in provincia di Enna. Santa Lucia del Mela, nel Messinese. Termini Imerese e Cefalù, in provincia di Palermo. Francofonte e Sortino, nel Siracusano. E infine Modica e Pozzallo, in provincia di Ragusa. E nel frattempo, a fronte del perdurante prevalere del numero di discariche private su quelle pubbliche, il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha ribadito l’opportunità di installare due termo-utilizzatori in Sicilia come unico strumento per affrancarsi dall’oligopolio e dalla schiavitù delle discariche private. E ha affermato: “Il termo-utilizzatore è un sistema ‘mangia rifiuti’ che produce calore ed energia, e quindi ricchezza. Senza questa soluzione resteremmo in mano all’oligopolio dei privati e della cultura delle discariche. Noi non siamo mai stati innamorati di questo sistema, ma è la soluzione per liberarci dalla schiavitù delle discariche. Per 30 anni la politica ha lavorato per crearne soltanto di private, e ora i loro titolari dicono di volerle chiudere se non si raddoppia la capienza. I rifiuti non abbiamo dove conferirli. Allora ben vengano uno o due termo-utilizzatori, come avviene in altre parti d’Italia, per produrre energia, calore e denaro. Le discariche sono un’offesa al buon senso e all’ambiente”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Porto Empedocle, inaugurato lo stadio Collura

È stato un bel sabato per Porto Empedocle. Una promessa fatta in campagna elettorale, cinque anni fa, dall'attuale sindaco, Ida Carmina, mantenuta. È stato...

Licata, salvati in extremis due bagnanti

A causa delle condizioni meteo proibitive e di corrente, non erano riusciti a far rientro sull’arenile.  Il personale dell’Ufficio circondariale marittimo – Guardia costiera...

Covid, 422 nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Sicilia

Sono 422 (due in meno rospetto a ieri) i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore nell'isola a fronte di 10.771 tamponi...

Covid, in Sicilia oltre 400 nuovi contagi, ma la situazione migliora

Arrivano altre buone notizie sul fronte Coronavirus in Sicilia, con numeri da zona bianca. I nuovi casi positivi di Covid-19 registrati nelle ultime 24...

Recent Comments