Home Politica “Paghiamo tutto e tutti”

“Paghiamo tutto e tutti”

La Regione ricava 3 miliardi e 200 milioni di euro dal riaccertamento dei residui dell’anno 2020. L’assessore all’Economia, Armao: “Paghiamo subito tutto e tutti”.

Sul governo regionale si è appena abbattuta una violenta sciabolata, una voragine contabile da 1 miliardo e 950mila euro: 417 milioni di euro a causa di un ricorso della Corte dei Conti sul rendiconto generale del 2019, che sono in bilico in attesa della sentenza che sarà pronunciata a Roma. E poi altri 1 miliardo e 533 milioni di euro di tagli in tre anni nelle variazioni di bilancio, provocati da alcuni rilievi da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze.che serviranno per pagare enti, imprese e persone. Purtroppo il riaccertamento è un obbligo, perché l’Assemblea Regionale nella scorsa legislatura ha recepito una normativa nazionale che impone, ai Comuni e alla Regione, di provvedere annualmente al riaccertamento dei residui di bilancio prima di rendere disponibili i pagamenti. Ecco perché riaccertando i residui del bilancio fino al 31 dicembre del 2020 abbiamo ricavato i 3 miliardi e 200 milioni di euro. Si può procedere subito e speditamente alle liquidazioni. Paghiamo tutti. Purtroppo scontiamo, ripeto, una scelta sbagliata della precedente legislatura che in futuro il Governo Musumeci conta di modificare con le forze politiche che lo vorranno, cercando di recuperare margini di autonomia svenduta da chi ci ha preceduto, dimostrando a Roma che la Regione Siciliana, con le funzioni che in altre parti d’Italia svolge lo Stato, non può dare le dovute risposte a cittadini e imprese con le stesse regole – ironizza Armao – previste per il Comune di Morterone, ovvero il più piccolo d’Italia, con 29 abitanti. Inoltre, la definitiva digitalizzazione delle procedure della Ragioneria, che rende materialmente disponibili le somme e che ringrazio per l’impegno, contribuirà ancora di più allo snellimento delle procedure, già entro la fine dell’anno”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Il caso “Acqua a Fontanelle”, l’intervento del comitato “Fontanelle Insieme”

Ad Agrigento l’acqua erogata dal serbatoio di Fontanelle non è risultata conforme ai parametri di potabilità, e ne è stata sospesa l’erogazione. Poi, il...

“Trattativa”, l’intervento dell’avvocato Milio per Mario Mori

In occasione dell’ultima udienza dibattimentale al processo d’Appello sulla presunta “trattativa” Stato – mafia, che si svolge a Palermo, è intervenuto l’avvocato Basilio Milio,...

Blitz di Legambiente alla discarica abusiva a Naro

“Liberi dai veleni”. Nel giorno in cui ricorre l’anniversario dell’omicidio del giudice Rosario Livatino, Legambiente Sicilia ed il circolo Legambiente Rabat di Agrigento hanno...

Non sono abusivi gli immobili in zona B nella Valle dei Templi risalenti a prima del 1985

Il Tar Palermo, con recentissime ordinanze cautelari, in accoglimento delle difese degli Avvocati Girolamo Rubino, Vincenzo Airo’ e Rosario De Marco Capizzi, ha sospeso...

Recent Comments