Home Cronaca Contagi, green pass e zona gialla

Contagi, green pass e zona gialla

La Sicilia ancora prima in Italia per nuovi contagi giornalieri. Da domani scatta l’obbligo del green pass. Lo spettro della zona gialla e l’intervento dell’assessore Razza.

Sono 808 i nuovi casi di covid in Sicilia a fronte di 15.589 tamponi processati. L’incidenza è al 5,2%. La regione è prima in Italia per nuovi contagi giornalieri. Gli attuali positivi sono 12.095, con un aumento di 338 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 464. Le vittime sono state 6, per un totale dei decessi a 6.062. I ricoverati sono 387, 17 in più, e quelli in terapia intensiva sono 36, 4 in più. Ecco la distribuzione dei nuovi case tra le province: Palermo 210, Ragusa 115, Agrigento 79, Catania 118, Trapani 92, Caltanissetta 79, Siracusa 59, Messina 3, Enna 53. Nel frattempo da domani, venerdì 6 agosto, il green pass sarà obbligatorio per accedere nei locali pubblici al chiuso, e anche nei bar per consumare ai tavoli all’interno. La Sicilia si adegua alle norme nazionali, e, quindi, il green pass servirà anche per entrare nei musei e nei luoghi della cultura dell’Isola. E l’assessore regionale ai Beni Culturali, Alberto Samonà, commenta: “Siamo pronti. La norma nazionale entra in vigore in piena estate e potrebbe creare qualche disagio. Rispettiamo le norme nazionali, nonostante ci siano alcune disposizioni che lasciano perplessi, come per esempio l’ingresso nei parchi archeologici che sono all’aperto e anche molto ampi. Inoltre, ricordo, che già dall’anno scorso si entra con ingressi contingentati. Comunque, tireremo le somme a fine estate su come hanno risposto i turisti” – conclude. Ed ancora in riferimento alla stagione turistica, incombe lo spettro della zona gialla: gli ospedali, che fino a un mese fa si svuotavano, da due settimane sono tornati a riempirsi di positivi. La Sicilia ha sfiorato il 12 per cento di occupazione nei reparti ordinari e il 5 per cento in Rianimazione. E’ dunque sempre più vicina alle soglie del 15 e del 10 per cento fissate dal governo per il cambio di colore. A questo ritmo, l’Isola potrebbe dire addio alla zona bianca a ridosso di Ferragosto, con il tutto esaurito negli alberghi e nelle località turistiche. E l’assessore Ruggero Razza afferma: “Si rischia una nuova emergenza economica, oltre che sanitaria. Ho chiesto ai manager di riattivare tutti i posti letto covid che con il calo dei ricoveri erano stati riconvertiti. Ed è in arrivo una stretta per i Comuni con molti contagi e pochi vaccinati: i tecnici del Comitato tecnico scientifico regionale stanno elaborando un documento per stabilire nuove misure di contenimento”.

Most Popular

Crisi Aica, l’intervento della Cgil e la proposta di soluzione

La maggior parte dei Comuni aderenti all’Aica, l’Associazione idrica dei Comuni agrigentini, non ha ancora approvato i piani di rientro e, di conseguenza, non...

La pandemia covid nella provincia agrigentina, i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nella provincia agrigentina, e i dati in dettaglio diffusi dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono 28 i nuovi contagiati. I ricoveri, in terapia...

Emittenti radiotelevisive in difficoltà. Rea scrive al Ministro (video)

Emittenti radiotelevisive in difficoltà: lettera della Rea (Radiotelevisioni europee associate) al ministro per la Comunicazione. I dettagli nel video

“Hanno pagato la tassa di stazionamento oppure no?”

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, ha diffuso delle foto a testimonianza – a suo avviso – di quanto...

Recent Comments