Home Attualità Ad Agrigento venerdì prossimo nel "Giardino dei Giusti"

Ad Agrigento venerdì prossimo nel “Giardino dei Giusti”

Ad Agrigento, venerdì 26 novembre, nel Giardino dei Giusti, nella Valle dei Templi, nei pressi del Tempio della Concordia, saranno piantati due alberi, con relative stele, che si aggiungono agli altri degli anni precedenti, dal 2015 in poi. Saranno dedicati all’ambasciatore Luca Attanasio, assassinato lo scorso 22 febbraio a Goma nella repubblica del Congo, e al magistrato Rocco Chinnici, ucciso dalla mafia il 29 luglio del 1983 a Palermo. L’iniziativa è promossa dall’Accademia di Studi Mediterranei di Agrigento, la cui presidente onoraria, la professoressa Assuntina Gallo, commenta: “Quest’anno in modo particolare abbiamo voluto anche onorare solennemente, in occasione dei 700 anni dalla sua morte, la figura di Dante Alighieri. A tal proposito metteremo a dimora un albero ed una stele di marmo che ricorderà il sommo poeta”. E Dante sarà l’argomento della tavola rotonda che si svolgerà sempre venerdì 26 novembre prima della semina degli alberi, a Casa Sanfilippo, alle ore 9:30, a cura del professor Carmelo Mezzasalma, presidente del Comitato scientifico della stessa Accademia. Dopo di lui interverranno don Alessandro Andreini, docente all’Università Gonzaga di Firenze, che rievocherà la figura di Luca Attanasio, e poi la parlamentare europea Caterina Chinnici ricorderà suo padre. Nel Giardino dei Giusti entreranno anche due marescialli, uno della Guardia di Finanza ed uno dei Carabinieri, morti vittime delle foibe nell’autunno del 1943 gridando “Viva l’Italia”. Si tratta dei marescialli Torquato Petracchi e Antonio Farinatti. Infine un albero, con la stele, sarà dedicato ai coniugi Jacob ed Elisabeth Kunzler, che nel dopoguerra rischiarono continuamente la vita per salvare 140mila orfani, in prevalenza armeni, dispersi in tutta l’Anatolia. Su loro interverrà il console onorario della Repubblica d’Armenia in Italia, Pietro Kuciukian. La tavola rotonda sarà introdotta dal presidente dell’Accademia di studi mediterranei, monsignor Enrico Dal Covolo.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

Most Popular

Covid, in Sicilia altri 645 nuovi positivi

Sono 645 i nuovi positivi da Covid 19 in Sicilia nelle ultime 24 ore. Otto le vittime, 500 i guariti, con un aumento di...

Scavi clandestini, sequestrati oltre 11mila reperti archeologici

I Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Palermo, in collaborazione con la dipendente Sezione di Siracusa e il Comando Compagnia...

Faraone riorganizza Italia Viva in Sicilia

Il coordinatore regionale di Italia Viva, e capogruppo al Senato, Davide Faraone, ha riorganizzato il partito nel territorio siciliano. Tra l’altro, ad Agrigento Cristina...

Incarico dall’Associazione Nazionale Antiracket e Antiusura a Maria De Fazio

La sede nazionale dell’Associazione Nazionale Antiracket e Antiusura “In Movimento per la Legalità”, che ha la sede legale in Sicilia, ha nominato Maria De...

Recent Comments