HomeCronacaBollo auto del 2015: confermata prescrizione triennale, accolto ricorso di un agrigentino

Bollo auto del 2015: confermata prescrizione triennale, accolto ricorso di un agrigentino

La Corte di Giustizia Tributaria di primo grado di Agrigento ha accolto il ricorso di un agrigentino che si era visto notificare una cartella di pagamento con la quale era stato chiesto il pagamento della tassa automobilistica (bollo auto) riferito all’anno 2015 e relativo ad una vettura di cui il ricorrente era proprietario.
In particolare, l’agrigentino – rappresentato e difeso dall’Avv. Francescochristian Schembri – eccepiva che la pretesa creditoria era da ritenersi infondata ed illegittima, in quanto tardiva doveva ritenersi l’avvenuta notifica della cartella di pagamento, pervenuta al ricorrente dopo il decorso del termine di prescrizione triennale previsto dalla legge.
Ed infatti, la difesa del ricorrente, ha dimostrato che la notifica della cartella di pagamento – avvenuta nel settembre del 2022 – era stato il primo atto attraverso il quale il contribuente era venuto a conoscenza della pretesa tributaria avanzata dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione.
Allo stesso contribuente, infatti, non era mai stata comunicata alcuna preventiva richiesta di pagamento o altro atto della riscossione propedeutico all’emissione della cartella di pagamento impugnata.
L’asserito credito portato dalla cartella si riferiva infatti alla tassa automobilistica del 2015 e, pertanto, doveva oramai ritenersi inesigibile per il decorso del termine triennale di prescrizione.
I giudici della Corte di Giustizia Tributaria di primo grado di Agrigento, sulla base di tali considerazioni ed in accoglimento del ricorso, hanno così annullato l’atto impugnato e condannato l’Agenzia delle Entrate-Riscossione al pagamento delle spese di giudizio.

Angelo Ruoppolo
Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al giugno 2023 quasi 30 milioni di visualizzazioni complessive. Gli sono stati assegnati diversi premi tra cui: "Sipario d'Oro", "Alessio Di Giovanni", "Mimosa d'Oro", "Pippo Montalbano". Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments