Home Cronaca Cadavere sotto un viadotto...

Cadavere sotto un viadotto…

Ad Agrigento muore precipitando da un viadotto un favarese di 53 anni. Forse ha sbrigato un bisogno fisiologico ed è scivolato giù dal precipizio. E’ morto, precipitando giù da un burrone, dopo essere scivolato al buio, non accorgendosi che è stato il posto sbagliato dove sbrigare i propri bisogni fisiologici. Ecco l’ipotesi privilegiata dagli investigatori, i Carabinieri della stazione del Villaggio Mosè, che indagano a seguito della morte di un uomo ad Agrigento, in contrada Misita, nei pressi di Zingarello. La vittima è Salvatore Fallea, 53 anni, di Favara, e il suo cadavere è stato scoperto da un carabiniere libero dal servizio. Il militare si è prima imbattuto nell’automobile di Fallea, una Ford Fiesta, in stop sul ciglio della carreggiata di un viadotto, vuota. Poi si è insospettito. Poi si è affacciato oltre il guard rail, e ha lanciato l’allarme per il corpo senza vita giacente nel terreno sottostante, riverso a pancia in giù. Fallea è stato fuori da casa dal primo pomeriggio, poi a tarda sera la scoperta della sua morte. Sarà l’autopsia a svelare le cause del decesso e a consentire di ricostruire la dinamica di quanto accaduto, su cui lavora la Procura della Repubblica di Agrigento. Salvatore Fallea sarebbe caduto con i pantaloni abbassati, e sarebbe tale dettaglio a indurre a ipotizzare che lo sfortunato favarese si sia piegato per fronteggiare una incombente necessità fisiologica, e che poi è precipitato giù sbattendo la testa tra alcune grosse pietre. La zona non è illuminata, e, nottetempo, fuori dalla strada, sarebbe stato difficile accorgersi che oltre pochi metri di sterpaglie vi è una scarpata a ridosso del precipizio. Salvatore Fallea, magari correndo assillato dalla impellenza, avrà peccato di imprudenza, adagiandosi in fretta e furia alla meno peggio, guardandosi poco attorno, se mai così tanto buio gli avesse consentito di guardare e di rendersi conto di essere in bilico sulla morte.

Articolo precedenteSicilia, appalti in picchiata
Articolo successivoIl giorno di Livatino
Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Da ieri via libera ai matrimoni con tanto di trattenimento. Oggi, al Vg delle 14:05, le impressioni di una coppia agrigentina

Da ieri via libera ai matrimoni con tanto di trattenimento. Oggi, al Vg delle 14:05, le impressioni di una coppia agrigentina.

“Caso Forza Italia”, l’intervento degli assessori comunali di Agrigento

Il vicesindaco di Agrigento, Aurelio Trupia, e gli assessori Marco Vullo, Giovanni Vaccaro, Roberta Lala, Francesco Picarella e Gerlando Principato intervengono a seguito dell'intervento...

Il Pizzaiolo Diego Gaetano Lo Bue, conquista le ambite 3 Stelle di Peperoncino Rosso

Ancora un altro successo per Diego Gaetano Lo Bue, che riceve ben 3 stelle dalla Guida Peperoncino Rosso. Un grande traguardo per il pizzaiolo...

Offese il ministro Lamorgese, condannato De Luca

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, è stato sanzionato per avere offeso il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in occasione della polemica insorta nei...

Recent Comments