Home Politica Amministrative, tra Orlando e Ferrandelli

Amministrative, tra Orlando e Ferrandelli

A Palermo, in occasione della campagna elettorale per le Amministrative, non si sono ancora risolti, anzi tutt’altro, i contrasti legati all’ inserimento dei simboli dei partiti nelle coalizioni a fianco di alcuni candidati a sindaco. In particolare, si tratta di Leoluca Orlando e di Fabrizio Ferrandelli. Orlando ha già inaugurato l’avvio dei comizi, debuttando al teatro Golden, e ribadendo il no ai simboli dei partiti. E di conseguenza il Partito Democratico versa in fase di stallo, tra coloro che pressano per l’accordo elettorale e amministrativo con Orlando anche a prescindere dal simbolo, come Davide Faraone, e altri invece che non intendono rinunciarvi, come Antonello Cracolici. In casa Ferrandelli è trapelato l’interessamento di Forza Italia, che l’ex deputato regionale del Pd ha manifestato fin da subito di non gradire se accompagnato anche dal simbolo del partito di Berlusconi e Miccichè. E poi, ancora più radicalmente, Ferrandelli ha affermato: “Non sono, non sono stato, e non sarò il suo candidato. Ribadisco, ove ce ne fosse ancora bisogno,che i miei alleati sono esclusivamente le cittadine e i cittadini di questa città. Nessun altro”.

Gianfranco Miccichè

E il coordinatore regionale degli azzurri, Gianfranco Miccichè, ha incassato il colpo, ha lanciato la ricerca di un candidato alternativo, e ha replicato così a Ferrandelli: “Ferrandelli ha ragione, non mi ha mai chiesto di essere il mio candidato, né l’ho mai chiesto io a lui. È normale che la sua candidatura entri nei dibattiti della politica cittadina. Tutto qui. Gli auguro comunque un gran bene. È una brava persona e gode della mia stima”. Nel frattempo, lo stesso Micciché si è recato a Roma per affrontare personalmente con Berlusconi la questione siciliana e palermitana in particolare. E prima della partenza sono trapelate due intenzioni di candidatura a sindaco, ovviamente non confermate : l’ex assessore regionale Gaetano Armao, adesso presidente del Consorzio Universitario di Agrigento, e il deputato Totò Cordaro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Droga, 21 misure cautelari. Destinatari anche agrigentini

La Guardia di Finanza di Palermo è stata protagonista oggi dell’operazione intitolata “Sugar” (Zucchero). Bersaglio sono state due presunte associazioni criminali a lavoro nello...

Eroina nel centro storico di Agrigento, arrestato gambiano

Ad Agrigento, nel centro storico, in via Boccerie, agenti di Polizia della Squadra Volanti, indotti da sospetti investigativi, hanno perquisito l’abitazione di un...

Giuseppe Quaranta ascoltato in video-conferenza al processo “Xydi”

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, innanzi alla seconda sezione penale del Tribunale presieduta da Wilma Mazzara, ha deposto, collegato in video conferenza, il...

Sequestri e donazione a Porto Empedocle ad opera della Guardia di Finanza

A Porto Empedocle la Guardia di Finanza ha sequestrato complessivamente circa 3.000 prodotti di cancelleria perché privi di indicazioni e istruzioni per l’uso scritte...

Recent Comments