Home Cronaca Patrimonio Messina Denaro, altro "bombardamento chirurgico"

Patrimonio Messina Denaro, altro “bombardamento chirurgico”

Altro “bombardamento chirurgico” sul patrimonio ritenuto riconducibile al boss latitante Matteo Messina Denaro ed alla famiglia mafiosa di Campobello di Mazara. I Carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani hanno proceduto alla confisca dei beni, per un valore complessivo di circa 13 milioni di euro, a carico degli imprenditori Filippo Greco, Antonino Moceri e Antonino Francesco Tancredi, nonostante i tre siano stati assolti dalla Corte d’Appello di Palermo dalle accuse di contiguità mafiose. Il tribunale di Trapani ha infatti evidenziato la sussistenza dei presupposti alla base dell’originario provvedimento di sequestro, disponendo la confisca di 108 immobili (tra cui ville, abitazioni, fabbricati industriali e terreni), 4 società operanti nel settore dell’olivicoltura, 11 veicoli e numerosi rapporti bancari.

Redazionehttp://www.teleacras.com
redazione@teleacras.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Nove contro uno per “campanilismo” tra Aragona e Comitini: verso il processo

Il pubblico ministero di Agrigento, Cecilia Baravelli, ha chiesto il rinvio a giudizio di 9 imputati di avere selvaggiamente picchiato a calci e pugni...

Gabriella Palermo vince il titolo mondiale nella specialità “Unghie”, categoria “Turchese”

Grande riconoscimento per una giovane di Palma di Montechiaro, Gabriella Palermo di 22 anni. Si è classificata al primo posto al concorso mondiale, svoltosi...

Sicurezza online, crescono i reati ma migliorano i sistemi di protezione

In questi anni i servizi digitali sono migliorati notevolmente, sia dal punto di vista della varietà di proposte disponibili che da quello della qualità,...

Al teatro Pirandello “Pippo l’eterno Liolà”

Ad Agrigento venerdì 3 febbraio alle ore 19 nel “Foyer Pippo Montalbano” del Teatro Luigi Pirandello si svolgerà la manifestazione “Pippo l'eterno Liolà”. Si...

Recent Comments