Home Cronaca Regione, batosta dalla Corte dei Conti (video)

Regione, batosta dalla Corte dei Conti (video)

La Corte dei Conti a sezioni riunite boccia le politiche finanziarie di risanamento del governo Musumeci. Entro il 2021 da pagare 2 miliardi e 103 milioni di euro. Le reazioni.


Con la Corte dei Conti si scherza poco e niente. Mica i giudici contabili galleggiano tra proclami e annunci. Loro ragionano e giudicano con i numeri. E la matematica non è mai stata una opinione. Dunque è così: la Regione Siciliana dovrà appostare nell’esercizio finanziario per il 2019 le coperture del disavanzo, ovvero 1 miliardo e 103 milioni di euro. Caspita. Accipicchia. Sì, lo hanno scritto i giudici della Corte dei Conti, che si è riunita a Palermo in presenza del governo Musumeci, nella relazione sulla parifica del rendiconto del 2018. E non si tratta soltanto di 1 miliardo e 103 milioni di euro: occorre anche un altro miliardo di euro che, però, potrà essere coperto nei prossimi esercizi finanziari dopo il 2019 e, comunque, non oltre la durata della legislatura, quindi entro il 2021. I giudici contabili, nel leggere la relazione al cospetto del presidente Musumeci e degli assessori, hanno bacchettato il governo, “perché – hanno spiegato – dall’esame dei consuntivi emerge l’inefficacia delle politiche pubbliche per la riduzione del deficit di bilancio e del disavanzo di amministrazione. E la manovra finanziaria è inconsistente, perchè la Regione non è stata in grado di raggiungere nemmeno gli obiettivi minimi che si è essa stessa prefissa con la finanziaria, e anche con gli altri strumenti contabili. Anzi, addirittura, in talune fasi l’attività della Regione sembra abbia avuto, piuttosto, finalità elusive”. Ecco dunque la condanna inesorabile al pagamento del buco da 1 miliardo e 103 milioni di euro. Subito. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, respinge la palla a centrocampo, la rilancia all’attacco e si difende voltandosi indietro, e le sue parole sono: “La situazione finanziaria della Regione è oggettivamente critica e difficile, ma io mai sono stato direttamente o indirettamente corresponsabile dei disastri finanziari prodotti negli ultimi 25 anni. Col mio governo c’è stata una inversione di tendenza rispetto al passato. Mi conforta non essere mai stato responsabile degli elementi che hanno generato questa crisi. Abbiamo però la responsabilità di fare fronte a quanto ora emerge. Saneremo quanto ci chiede la Corte dei Conti. Copriremo il disavanzo, la responsabilità del bilancio è del governo e quindi faremo quanto serve”. Ribatte l’opposizione, e il Movimento 5 Stelle a Sala d’Ercole, con Luigi Sunseri, commenta: “Se Musumeci vuol esser credibile a Roma occorre che si presenti con un piano di riforme tale che possa rassicurare il governo nazionale sulla buona volontà di quello regionale nel sanare un bilancio ormai distrutto dalla mala politica in anni e anni di malefatte sulle spalle dei siciliani. Se non intende farlo ha due strade: dimettersi o spegnere tutte le luci di ospedali, scuole e città e mettere in vendita Palazzo d’Orleans”.

Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, e con Radio 105 nello Zoo di Radio 105. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al marzo 2021 oltre 25 milioni di visualizzazioni complessive. Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Il Consorzio Universitario di Agrigento ospita Aldo Cazzullo

Nell’ambito delle iniziative culturali promosse dal Consorzio universitario di Agrigento, lunedì prossimo, 21 giugno, alle ore 10:30, nell’auditorium “Rosario Livatino”, il Consorzio, in collaborazione...

Truffa on line a danno della parrocchia di Calamonaci, denunciato

I Carabinieri della stazione di Calamonaci, in provincia di Agrigento, dopo avere ricevuto la querela da parte di un giovane di 20 anni attivo...

Sport, nuoto. Iniziano i corsi di nuoto dell’istruttore Interlici. Intervista al Vg

La pandemia covid ha bloccato per diversi mesi il nuoto. Finalmente, però, si riparte. Oggi al Videogiornale di Teleacras in onda un'intervista all'istruttore Interlici.

La pandemia covid nella provincia agrigentina, i dati in dettaglio

La pandemia coronavirus nell’Agrigentino e i dati in dettaglio diffusi dall’Azienda sanitaria provinciale. Sono 24 i nuovi positivi. I guariti sono 23. Nessuna vittima....

Recent Comments