Home Cronaca "Covid", le news in Sicilia

“Covid”, le news in Sicilia

Incidenza dei positivi all’1%. La Sicilia ancora prima per numero di contagi giornalieri in Italia. Intese per accelerare la campagna vaccinale. Sequestrate altre mascherine.

Sono 133 i nuovi positivi al covid in Sicilia, su 13.310 tamponi processati, con una incidenza dell’1%. La regione è al primo posto in Italia per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 7, per un totale di 5.945. Il numero degli attuali positivi è di 5.209, con una diminuzione di 300 casi rispetto al precedente report. I guariti sono 426. Negli ospedali i ricoverati sono 251, 11 in meno, e quelli nelle terapie intensive sono 25, così come in precedenza. Ecco la distribuzione dei nuovi casi tra le province: Palermo 5, Catania 39, Messina 6, Siracusa 14, Trapani 21, Ragusa 5, Agrigento 17, Caltanissetta 12, Enna 14. Nel frattempo prosegue la campagna vaccinale e si tenta di accelerare anche con la somministrazione di dosi nelle strutture non ospedaliere pubbliche. A tal proposito è stato sottoscritto un accordo tra l’Aiop siciliana, l’Associazione ospedalità privata, e la Uif, l’Unione italiana food. L’intesa fa seguito al protocollo ministeriale che permette alle aziende e ai datori di lavoro di provvedere alla vaccinazione diretta dei propri dipendenti. La presidente dell’Aiop, Barbara Cittadini, spiega: “Mettiamo a disposizione dell’Uif le nostre strutture sanitarie e i professionisti che vi operano. E’ un supporto con il quale garantiamo un contributo significativo nella comune lotta alla pandemia, con la prospettiva condivisa di un Paese che possa ripartire in tempi brevi in sicurezza”. E il presidente dell’Unione italiana food, Marco Lavazza, aggiunge: “Il nostro ruolo da sempre è quello di creare prodotti alimentari di qualità, sicuri, buoni, sani. E gli italiani sanno di poter contare su di noi. Lo abbiamo sempre fatto e lo abbiamo dimostrato anche nel periodo più critico della pandemia”. E la Guardia di Finanza di Termini Imerese, in provincia di Palermo, ha sequestrato oltre 700 dispositivi di protezione individuale non a norma. Ad Altavilla Milicia è stato bloccato un rappresentante che aveva con sè 781 mascherine. Le Fiamme Gialle hanno accertato che le mascherine erano prive dei dati identificativi del produttore o distributore, nonché il luogo d’origine, e particolari istruzioni e precauzioni per l’utilizzo, il tutto in violazione della normativa nazionale sulla sicurezza dei prodotti. I militari hanno segnalato il commerciante alla competente Camera di Commercio ai sensi del Codice del Consumo che prevede, oltre al sequestro amministrativo della merce non a norma, una sanzione amministrativa che varia da un minimo di 516 euro a un massimo di 25.823 euro.

Most Popular

Aeroporto Agrigento, ok dal Consiglio comunale

Il Consiglio comunale di Agrigento, a seguito di quanto proposto dal Comitato promotore dell’Aeroporto Centro Meridionale della Sicilia e dal Cartello Sociale di don...

Sarà eseguita la sentenza che annulla la nomina di Prestipino a Procuratore di Roma, a favore dell’agrigentino Viola

Come è noto, il Consiglio di Stato, con sentenze dello scorso maggio, ha rigettato gli appelli proposti dal CSM e dal dott. Prestipino Giarritta...

Agrigento, rimossa discarica nell’area di via Volpe (galleria foto)

Il vice presidente del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, annuncia, e documenta in foto, che, dopo la sua segnalazione, è stata rimossa la...

Lampedusa, sbarchi di migranti a raffica e centro d’accoglienza sovraffollato

Ormai non si contano più gli sbarchi di migranti a Lampedusa. Si contano invece 1.192 persone attualmente ospiti del locale Centro d’accoglienza in contrada...

Recent Comments