HomePrima paginaCatanzaro presidente ConfIndustria

Catanzaro presidente ConfIndustria

Fumata bianca dall’assemblea dei delegati di ConfIndustria: Giuseppe Catanzaro, agrigentino, 50 anni, impegnato in attività imprenditoriali di famiglia nel settore ambientale ed energetico, è stato eletto presidente. E’ stato ratificato il risultato delle consultazioni preliminari, che la commissione di designazione ha svolto nell’intera base associativa, tra circa 700 associati. A fianco di Catanzaro, già vice presidente, sono stati eletti i tre vice presidenti: Alessandro Albanese, che è vicepresidente vicario, e poi Rosario Amarù e Gregory Bongiorno. E poi i delegati sono Ivo Blandina, alle infrastrutture, Carmelo Turco, ai rapporti con le aziende dei comparti di raffinazione e petrolchimica, e Silvio Ontario alla formazione. Giuseppe Catanzaro subentra al nisseno Antonello Montante, e tra i due non è mai mancato il feeling, anche da quando Montante è indagato a Caltanissetta per concorso esterno in associazione mafiosa. Catanzaro sarà al timone di SicIndustria per i prossimi 4 anni. Lui è stato vicario di ConfIndustria Sicilia, presidente dei giovani di ConfIndustria Agrigento, presidente di Confindustria Agrigento, componente del Gruppo tecnico Ambiente di Confindustria e componente supplente della Commissione di saggi per l’elezione del presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia. All’atto dell’elezione, Giuseppe Catanzaro, tra l’altro, ha commentato: “Questa presidenza ha attraversato il periodo più lungo di recessione dal secondo dopoguerra ad oggi. E’ una congiuntura che, se da un lato ha reso ancora più impegnativo il lavoro di ConfIndustria Sicilia per fare resistere le aziende sui mercati sostenendo il valore della libertà d’impresa, dall’altro ne ha rafforzato la consapevolezza sulla necessità di muoversi nel pieno rispetto delle regole e portando avanti un rapporto costante e propositivo con le Istituzioni. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: ConfIndustria Sicilia per la prima volta ha ribaltato un sistema, emarginando chi distorce il mercato e fa concorrenza sleale a tutte quelle imprese sane che rappresentano la maggioranza del tessuto economico.” E appena eletto, Giuseppe Catanzaro ha annunciato le dimissioni da ogni ruolo gestionale all’interno dell’azienda di famiglia, e sottolinea: “Pur non essendo un atto obbligato, ho voluto farlo per dedicare tutto il mio tempo e il mio impegno al sostegno delle imprese che producono e operano in Sicilia.”

Angelo Ruoppolo
Angelo Ruoppolohttps://www.teleacras.it
Giornalista professionista, di Agrigento. Nel febbraio 1999 l’esordio televisivo con Teleacras. Dal 24 aprile 2012 è direttore responsabile del Tg dell’emittente agrigentina. Numerose le finestre radio – televisive nazionali in cui Angelo Ruoppolo è stato ospite. Solo per citarne alcune: Trio Medusa su Radio DeeJay, La vita in diretta su Rai 1, Rai 3 per Blob Best, Rai 1 con Tutti pazzi per la tele, Barbareschi shock su La 7, Rai Radio 2 con Le colonne d’Ercole, con Radio DeeJay per Ciao Belli, su Rai 3 con Mi manda Rai 3, con Rai 2 in Coast to coast, con Rai 2 in Gli sbandati, ancora con Rai 2 in Viaggio nell'Italia del Giro, con Radio 105 nello Zoo di Radio 105 e Rebus su Rai 3. Più volte è stato presente e citato nelle home page dei siti di Repubblica e di Live Sicilia. Il sosia di Ruoppolo, Angelo Joppolo, alias Alessandro Pappacoda, è stato il protagonista della fortunata e gettonata rubrica “Camera Zhen”, in onda su Teleacras, e del film natalizio “Gratta e scappa”, con una “prima” affollatissima al Cine Astor di Agrigento. I suoi video su youtube contano al giugno 2023 quasi 30 milioni di visualizzazioni complessive. Gli sono stati assegnati diversi premi tra cui: "Sipario d'Oro", "Alessio Di Giovanni", "Mimosa d'Oro", "Pippo Montalbano". Indirizzo mail: angeloruoppolo@virgilio.it
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments